Inter, ecco il punto sulla lista Champions – GdS

Articolo di
15 giugno 2018, 10:23
Zhang Jindong

La “Gazzetta dello Sport” spiega che in casa Inter non c’è stupore per l’avviso Uefa sui conti, e si sta lavorando per la lista Champions.

MESSAGGIO INTER – E’ uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare. E il messaggio che arriva dall’Inter è forte e chiaro: la sentenza Uefa sul financial fair play non ci ha sorpreso e soprattutto non cambierà nulla sul piano dell’operatività del mercato, perché le strategie sono state impostate immaginando per tempo le sanzioni. Ma lo sporco lavoro resta, è evidente.

LISTA UEFA – È un discorso che va oltre il bilancio del 30 giugno: qui si discute della lista che a settembre l’Inter dovrà presentare per il ritorno in Champions. La base di partenza è l’ultimo elenco europeo nerazzurro, quello dell’Europa League del 2016-17. Tra le due liste ci dovrà essere un saldo tra entrate e uscite in pareggio. E allora è giusto fare un po’ di chiarezza sui limiti entro i quali dovranno/potranno muoversi Ausilio e soci.

CAMBIAMENTI – Punto primo: tutti i giocatori acquistati dopo la lista 2016-17 – tra gli altri Srkiniar, Vecino, Gagliardini, Borja Valero, lo stesso Lautaro Martinez – vanno considerati come nuovi arrivi e dunque vanno inseriti nel conteggio. E per loro varrà il prezzo d’acquisto, non l’attuale valore a bilancio: ergo, Skriniar pesa per 28 milioni, il discorso ammortamento non vale. Punto secondo: per bilanciare l’Inter potrà far valere le cessioni effettuate in passato (leggi, ad esempio, Murillo e Banega), anche quelle di chi nella lista 2016-17 non entrò pur facendo parte della rosa campionato (Kondogbia e Jovetic). E nel conteggio vanno inseriti anche gli addii dei giovani allora presenti in lista B. I calcoli non sono semplici ed è certamente prematuro pensare oggi quale sarà la lista Champions dell’Inter.

VERTICE OGGI – Ma ragionando sulle cifre già spese e sugli organici attuali al completo, il club nerazzurro sarebbe fuori dai parametri per circa 60 milioni di euro. Il tutto senza contare il peso dei nuovi acquisti che per forza di cose saranno inseriti in lista: come pensare, per esempio, di portare a Milano Nainggolan, Vidal o un qualsiasi top player e poi spiegar loro di dover giocare solo in campionato? Ipotizzando una cessione in prestito di Dalbert e Karamoh, allo stato attuale l’Inter dovrebbe lasciar fuori almeno uno tra Skriniar, Vecino, Gagliardini e Lautaro Martinez, ovvero i i pezzi pesanti dal punto di vista finanziario del recente passato. Anche di questo si parlerà oggi in un vertice tra lo staff dirigenziale nerazzurro e Steven Zhang, di rientro a Milano.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE