Inter e Roma, fronte comune contro la Uefa per l’Europa League – GdS

Articolo di
12 Marzo 2020, 08:42
UEFA Europa League
Condividi questo articolo

“La Gazzetta dello Sport” sottolinea come Inter e Roma sarebbe piuttosto seccate dalla volontà della Uefa di continuare a giocare ad ogni costo. Le vicissitudini che hanno coinvolto gli impegni di Europa League, contro Getafe e Siviglia, impongono ragionamenti e misure urgenti da parte degli alti vertici di Nyon

OSTINAZIONE – “The show must go on” è il mantra che accompagna la Uefa da qualche giorno. Di fronte all’emergenza Covid-19, il gotha del pallone sta continuando a mantenere la propria rotta. Non è un mistero ormai: Inter e Roma sarebbero piuttosto seccate dalla necessità di continuare a giocare a tutti i costi. Negli ultimi giorni i contatti tra Fienga e Giuseppe Marotta sono stati fitti e frequenti. I due club avevano fatto fronte comune per opporsi al “Football, first“, imposto dalla Uefa. Ma dopo la positività di Daniele Rugani al coronavirus (vedi articolo), le strade dei due club torneranno a separarsi. In primis perché l’Inter sarà sottoposta ad un periodo di quarantena forzata. E poi perché la Uefa starebbe già pensando al recupero di Siviglia-Roma a porte chiuse in uno stato non ancora colpito dalla pandemia. Ipotesi che aleggiava anche sul match tra i nerazzurri di Antonio Conte e gli spagnoli di José Bordálas. Ma dopo ieri sera le carte in tavola sono state bruscamente rimescolate. La palla è ancora tra i piedi della Uefa, alla ricerca del modo migliore per far risultato.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Massimo Cecchini – Filippo Maria Ricci – Davide Stoppini

 

 

 


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE