Inter e Milan al braccio di ferro sul nuovo stadio, sondate altre zone – CdS

Articolo di
28 Novembre 2019, 11:02
San Siro Inter Meazza
Condividi questo articolo

Il “Corriere dello Sport” indica che tra Inter, Milan e il Comune la questione per il nuovo stadio si fa tesa. I club valutano altre aree.

BRACCIO DI FERRO – Sesto San Giovanni soprattutto, ma anche San Donato. Milan e Inter si guardano intorno per essere pronti nel caso non fosse possibile trovare un accordo con il Comune di Milano per la costruzione nell’area di San Siro del nuovo impianto. Ormai tra Palazzo Marino e i due club è diventata una battaglia di nervi e ogni mossa delle parti è ponderata con attenzione: rossoneri e nerazzurri attendono per essere convocati dal sindaco per dialogare sui ferrei paletti fissati dal Consiglio Comunale, ma intanto hanno iniziato a guardarsi intorno e soprattutto a sondare altre aree.

NODI DA SCIOGLIERE – Incontri informali ci sono già stati e il piano B sta prendendo quota. «Non posso impedire loro di guardarsi intorno» ha ribadito ieri Sala. Prima però c’è da capire se davvero con Palazzo Marino è impossibile trovare un’intesa sull’intoccabilità del PGT (aumentare l’indice di edificabilità è fondamentale per rendere il master plan sostenibile) e sul futuro di San Siro (resteranno il campo e il primo anello e vi giocheranno le formazioni femminili e le Primavere?). Il Comune intanto ha inviato da un paio di settimane la lettera a Roma per capire dai Beni Culturali se San Siro o una parte di questo è soggetto a vincolo. Entro 4 mesi la risposta. I club al massimo all’inizio della prossima estate vogliono prendere una decisione definitiva, mentre il Comune pare non avere fretta. Il braccio di ferro continua.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE