Inter, Conte imbelvito con la “pazza”: forziere pieno, ma due problemi – GdS

Articolo di
21 ottobre 2019, 09:00
Conte

L’Inter ieri contro il Sassuolo è andata sull’1-4 prima di perdere la testa in quei 20′ finali che hanno fatto tremare Conte. Il tecnico nerazzurro – come riporta l’edizione odierna della “Gazzetta dello Sport” – era imbelvito a fine partita. Nel forziere c’è tanto oro, ma anche problemi da risolvere

IMBELVITO – L’Inter torna con il forziere pieno, eppure Conte, al fischio finale, ha imbucato il tunnel a passo di carica, più imbelvito che influenzato. Per la prima volta ha subito 3 gol, ma soprattutto per la prima volta ha rivisto la “pazza Inter” che aveva promesso di estirpare. Non è roba da Conte subire gol quando sei in pieno controllo, perché vuol dire aver smollato testa e anima.

FORZIERE – Comunque nel forziere di Conte c’è anche tanto oro, a cominciare da Lautaro, il migliore per distacco: 2 gol, altri sfiorati, rigore procurato, ma soprattutto una lotta continua su ogni pallone. Imprendibile. Se Lukaku sapesse voltarsi con uno stop a seguire come il Toro, segnerebbe 700 gol. Ma anche Romelu ha segnalato progressi. Resta però una miniera ancora da sfruttare. Guardate il gol. Riceve palla al centro dell’area, spalle alla porta, si gira: gol. Altri palloni del genere ricevuti? Zero. Chi lo ha raggiunto in verticale? De Vrij, un difensore. Ecco. Quando lui imparerà a farsi trovare lì, nel cuore del fortino, e i centrocampisti a trovarlo con tempismo, l’Inter cambierà passo.

PROBLEMI – Quello della coperta corta è un problema strutturale con il quale Conte dovrà convivere. Gli manca un centrocampista, che forse arriverà a gennaio. Ma, perso Sanchez, gli manca almeno un attaccante. Con una punta capace di congelare la palla e far salire la truppa, il Sassuolo non avrebbe creato tanta paura. Organico a parte, c’è un problema tattico da aggiustare nell’officina di Appiano. Il trequartista Traorè ha innescato il vantaggio di Berardi e il suo sostituto Djuricic ha fatto gol. Uomini tra le linee, come Joao Pedro, Correa, Vidal, Dybala che l’Inter ha faticato a intercettare. Huston, c’è un problema in quelle zolle centrali, al limite, che Boga ha attraversato passeggiando. Deve uscire un difensore o stringere un mediano? Anche ieri gli uni e gli altri si sono palleggiati responsabilità. Conte ci deve lavorare.

Fonte: Gazzetta dello Sport – Luigi Garlando

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE