Inter al test della difesa: il Psv è una macchina da gol – GdS

Articolo di
2 ottobre 2018, 10:01
Milan Skriniar Stefan de Vrij Inter

La “Gazzetta dello Sport” sottolinea che il Psv è una macchina da gol. La difesa dell’Inter è chiamata a un test di solidità: gli olandesi oltre i tre gol a partita.

PERCORSO NETTO – Per fortuna c’è il Barcellona, c’è Messi e ci sono anche Piqué e Umtiti. Quel 4-0, perentorio, senza discussioni, dei catalani al debutto europeo ridimensiona un po’ il Psv. Altrimenti ci sarebbe da partire per Eindhoven con un certo timore. Soprattutto per Handanovic e i compagni della difesa: la squadra di Van Bommel è un treno in corsa, che in Olanda non fa fermate. Sette vittorie su sette a inizio campionato, compreso lo scalpo dell’Ajax. Ma in fondo, non è nemmeno quello il dato a impressionare.

QUANTI GOL – Pesa di più il numero 26: ventisei gol in 7 partite, per una media di 3,7 (e spiccioli) a gara. L’Inter ne ha segnati 10, la Juve 16, il City di Guardiola 21, solo il Psg ne ha fatti di più (27), ma in 8 gare. Come media, Neymar e soci restano sotto: gli olandesi sono il miglior attacco d’Europa. Giocano col tridente: il ventenne Bergwijn a destra (4 gol); il messicano Lozano a sinistra (5 gol), Luuk de Jong a fare il riferimento (5 gol). Aggiungeteci gli inserimenti e le punizioni dell’uruguaiano Gaston Pereiro (5 gol) e arriverete a 19 reti in 4: più che ogni squadra di A. Per la retroguardia dell’Inter resta un crash-test importante: dopo essersi concentrata su Kane, nella seconda del girone dovrà preoccuparsi delle folate collettive, dei lampi degli esterni, dei tagli del «Chucky» Lozano.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE