In Lega Serie A c’è chi pensa alla causa contro Sky e DAZN – GdS

Articolo di
30 Aprile 2020, 10:08
logo-sky
Condividi questo articolo

La “Gazzetta dello Sport” fa il punto della questione diritti tv. In Lega Serie A si cerca un dialogo con Sky e DAZN, ma c’è il rischio causa.

QUESTIONE DIRITTI – L’aggiornamento sui rapporti coi livenziatari dei diritti audiovisivi 2018-2021 è il punto più importante all’ordine del giorno dell’assemblea di Lega di domani. I club chiuderanno l’incontro con un’indicazione chiara sulla volontà dei broadcaster. Che per molti lo è già: la sesta rata dei pagamenti, l’ultima, non sarà saldata.

LO SCONTRO – Sulle rispettive posizioni nulla è cambiato. Nell’ultima assemblea, il 21 aprile, i broadcaster si erano opposti al pagamento dell’intero importo chiedendo sconti e dilazioni. La risposta dei club fu unanime e di totale opposizione. A Sky, DAZN e Img fu rinnovato l’invito a rispettare i contratti. Una Serie A molto coesa. Sky in una lettera ha chiesto uno sconto e lo stesso ha fatto DAZN. Oggi i club e la Lega si sentono tutelati dai contratti in essere. La causa di forza maggiore non è contemplata e il corrispettivo non può essere modificato. In più c’è la chiara intenzione di riprendere la stagione.

DIALOGO E CAUSE – Senza ricevere il prodotto per cui hanno pagato le tv prenderanno tempo. L’idea resta quella di ottenere uno sconto, sia su questa stagione che per la prossima. Sia Sky che DAZN non commentano, ma fanno filtrare l’idea di un dialogo con la Lega alla ricerca di una soluzione. Si cercherebbe insomma una sintesi delle due posizioni. Se il campionato non riprendesse una trattativa di rinegoziazione sarebbe necessaria. Nel frattempo però in assemblea si voterà come procedere: minacciare cause è un’ipotesi che più di qualcuno prende in considerazione.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE