Impatto coronavirus: giù i bond di Inter e Roma – GdS

Articolo di
21 Aprile 2020, 08:57
Logo Maglia Inter 2019-20
Condividi questo articolo

Il riflesso della pandemia di Coronavirus sui mercati finanziari ha provocato un declassamento del valore delle obbligazioni di Inter e Roma

IMPATTO ECONOMICO – Il coronavirus è sinonimo d’incertezza per tutti. E su tutto, anche su Inter, Roma e i loro bond. La certificazione arriva da Standard and Poor’s, agenzia di rating che ha ridotto la valutazione delle obbligazioni dei due club, scesa ora da BB— a B+. Sono gli effetti della pandemia, la conseguente incertezza legata ai bilanci dei due club, nello specifico ai mancati introiti – alcuni certi, altri possibili – per colpa dell’emergenza sanitaria mondiale.

COMPLICAZIONI – Nel dicembre 2017 l’Inter ha emesso un bond di 300 milioni di euro, sottoscritto da 30 investitori ad un interesse del 4,875%, che prevede una maxi rata di pagamento finale al 31 dicembre 2022 da 273 milioni (presumibilmente prima di quella data il debito verrà rifinanziato). Il bond fu emesso da Inter Media and Communication, su cui convergono tutti i proventi da stadio, diritti tv e sponsor. Standard and Poor’s lancia un allarme a lunga scadenza. Nell’immediato poco cambia: «Non ci aspettiamo che una potenziale perdita di entrate costituisca una minaccia per la capacità di onorare interessi e pagamenti principali».

VOLARE BASSO – Nel medio-lungo periodo la preoccupazioni sono legate soprattutto alla negoziazione del main sponsor. Il contratto con Pirelli scade nel 2021, entro il 2020 l’Inter pensava di chiudere un nuovo accordo al rialzo. L’idea era ottenere almeno 25 milioni a stagione dal futuro partner: sarà ancora possibile dopo la pandemia di coronavirus?

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Massimo Cecchini e Davide Stoppini


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE