Icardi sfodera una prestazione super nella casa dei centravanti – GdS

Articolo di
4 ottobre 2018, 10:41
Icardi

Mauro Icardi contro il Psv ha messo in campo un repertorio completo. Da capitano. La “Gazzetta dello Sport” sottolinea la completezza della sua partita.

PRESTAZIONE TOP – Serviva il capitano, in una notte da guerrieri. In mezzo ai buu e ai fischi del Philips Stadion serviva il ca­rattere, servivano i muscoli, serviva la forza di chi non ha mai paura. E servivano i gol di Mauro Icardi. Lui aveva ridato speranza ai nerazzurri segnan­do contro il Tottenham a San Siro, lui dà la spallata al Psv che accende l’euforia dei 1.600 tifo­ si nerazzurri compressi in uno spicchio del Philips Stadion e spinge l’Inter un po’ più in là nella corsa alla qualificazione. Nello stadio dei centravanti ve­ri, degli attaccanti dai gol a pa­late, Maurito non ha sbagliato. Qui a Eindhoven, con la maglia a strisce bianche e rosse, hanno dominato un giovanissimo Ro­naldo, Romario, l’idolo di casa Van Nistelrooy. Qui il numero 9 argentino con la maglia a stri­sce nere e azzurre fa un partito­ne.

GOL MA NON SOLO – Il gol numero 110 con l’Inter addosso è l’importantis­simo apice, ma Mauro mai co­me stavolta è davvero tanto altro: «Io cerco di fare il meglio per la squadra e di aiutare in ogni momento». E dopo un ini­zio un po’ nascosto è venuto fuori: 9 conclusioni totali, quasi un record per lui (solo con l’Empoli nel 2015 è arrivato a 10). Comprese le quattro occa­sioni di testa divise tra i primi e i secondi 45’. Ma anche l’assist per Vecino nel primo tempo, ad esempio. E poi la «presenza» in area nell’azione del gol di Nainggolan, che si infila dopo un suo tiro respinto dalla difesa Psv. E infine la voglia di essere importante e determinante an­che in copertura (proprio così), pronto persino a spazzare un pallone in tribuna per scacciare dalla zona Handanovic le insi­die olandesi e tenere con i denti il 2­-1.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE