Icardi nella casa dei centravanti, il Philips Stadion lo aspetta – GdS

Articolo di
3 ottobre 2018, 10:41
Mauro Icardi

Mauro Icardi al Philips Stadion sente un’aria particolare. La “Gazzetta dello Sport” sottolinea che la casa del Psv è la casa dei centravanti, e l’argentino non può che sentirsi a casa.

CASA DEI CENTRAVANTI – Il Philips Stadion di Eindhoven è un posto dove si respira un’aria particolare. Non si deve poi sca­vare così troppo nella storia del calcio per ricordare che questo è stato e sempre sarà teatro di grandi giocatori, di gol e centravanti, di acrobazie e di gente nata in area di rigo­re, mica in clinica. Pare un passaggio obbligato, chiedere per info a Ruud van Nistelrooy che dentro lo stadio ha un sa­lone delle feste grande così che porta il suo nome. Oppure a Romario, che anche tra le nuvole di un cielo perenne­mente grigio riusciva a non sentire troppo la saudade del Brasile. Che evidentemente poi aveva superato visto che consigliò a Ronaldo l’approdo al Psv quando dal Cruzeiro già piovevano offerte di grandi club. E invece no, invece mi fido di Romario e passo dal Psv, tanto poi al Barcellona e all’Inter arrivo lo stesso.

ARIA PARTICOLARE – Mauro Icardi insomma si trova centravanti nella terra dei centravanti. Stia tranquillo, Mauro. Da queste parti conta­no i gol. Non stanno lì a incar­tarsi sui passaggi ai compagni, le sponde, i rientri, il «sotto­ palla». Gol, basta, solo gol: Ro­mario 98, Van Nistelrooy 75, Ronaldo 51. Si fa fatica a som­marli, fa un gran bene invece ricordarli. E lo sa pure Van Bommel, tecnico del Psv at­tuale, che centravanti non era ma una cosa ce l’ha ben chiara lo stesso: «Icardi è un campio­ne».

BUONUMORE – Di più: è uno che il girone dell’Inter l’ha messo in discesa inventando dal nulla un gol contro il Tottenham, quando il cielo sopra Milano era nero, altro che grigio. Siamo in me­dia, l’Europa porta buonumo­re. L’Icardi che è sceso dal pull­man davanti al Philips Stadion aveva un sorriso grande così, mentre firmava maglie e auto­grafi sparsi. E ancor di più du­rante la passeggiata conosciti­va del prato verde, mentre smanettava con il telefonino in compagnia di Nainggolan e Lautaro.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE