Icardi-Inter, muro alto: distanza tra richiesta e realtà – CdS

Articolo di
14 marzo 2019, 08:45
Icardi Wanda Nara Inter-Sampdoria

Mauro Icardi e l’Inter sono sempre più lontani. Il tanto atteso disgelo non c’è stato e quella di oggi contro l’Eintracht Francoforte sarà l’ottava partita senza di lui. Ecco quanto scritto dal “Corriere dello Sport”

DIFFERENZIATO – “Nonostante il programma di recupero concordato con la società si sia concluso lo scorso 4 marzo, la situazione non è più cambiata. È vero, ora Icardi corre sul tapis roulant, ma sul campo non si è di fatto mai visto. Nemmeno in questa settimana, con l’Inter decimata e con davanti il ritorno con l’Eintracht e poi il derby con il Milan: una scelta che ha ulteriormente allontanato Maurito dal resto dello spogliatoio”.

DESTINO SEGNATO – “Anzi, ora la conclusione più probabile della vicenda è che la sua stagione sia di fatto finita, perché al momento non esistono i margini per ricucire. Del resto, giusto una settimana fa sembrava che qualcosa si potesse smuovere. Mauro e Wanda, infatti, su consiglio di Moratti, si sono affidati all’avvocato Nicoletti nelle vesti di mediatore. E, da allora, ci sono stati un paio di incontri, oltre a innumerevoli telefonate, ma veri passi avanti non ne sono stati fatti”.

PARERI DIVERSI – “Proprio perché si parte da presupposti diversi. L’Inter, infatti, pretende che l’ex-capitano torni prima ad allenarsi regolarmente e che poi si entri nel vivo su come farlo reinserire nel gruppo, che poi è il nodo principale della situazione che si è venuta a creare. Icardi, invece, vuole prima ottenere le sue condizioni (comunicati o dichiarazioni pubbliche) e solo dopo rimettersi a disposizione, insistendo di non avere alcun problema con i compagni”.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE