Graziano: “Inter una sorpresa! Lautaro Martinez? Un retroscena Conte”

Articolo di
6 Dicembre 2019, 15:35
Mirko Graziano
Condividi questo articolo

Inter-Roma si gioca stasera, aprendo ufficialmente la quindicesima giornata di Serie A. Di questo big-match ne ha parlato Mirko Graziano, giornalista della “Gazzetta dello Sport”, ospite dagli studi di “Sky Sport 24”, toccando diversi temi come quello dei due tecnici, Antonio Conte e Paulo Fonseca, e di calciatori individuali come Lautaro Martinez, Marcelo Brozovic ed Edin Dzeko.

SU CONTEInter-Roma questa sera sarà interessante per capire il futuro della Roma, e in particolare quella dell’Inter, che ha già l’impronta di Antonio Conte. Questo il parere del giornalista Mirko Graziano«Conte? Mi aspettavo che riuscisse a “Contizzare” l’Inter, era riuscito a farlo con la Nazionale, una delle più scarse degli ultimi 30-40 anni. Ad essere addirittura sopra la Juventus che non ha ancora perso una partita forse no, anche alla luce di una rosa, che è buonissima ma che non è eccezionale. Quindi in generale no, ma mi aspettavo la sua impronta. Riesce a tirare fuori il massimo, porta i giocatori da 6 a 8 con grandissima facilità».

SU FONSECA – Continua dicendo la sua riguardo il tecnico portoghese: «Fonseca? Non mi aspettavo una squadra che è praticamente passata in Europa e mostrando anche un gran calcio, è un buon risultato per un tecnico nuovo in Italia».

DZEKO E SMALLING«Dzeko è fondamentale per questa Roma, quindi il suo ragionamento, se schierarlo o meno, sarà approfondito. Il rischio di perderlo per un lungo periodo può essere un problema. Smalling? Non mi aspettavo che si adattasse sotto il punto di vista tattico, mentre sotto il punto di vista fisico sì. Ricordo Vidic all’Inter anche se non è inglese ma veniva dalla Premier League».

LAUTARO MARTINEZ«Lautaro Martinez mi è sempre piaciuto, seguo il calcio sudamericano. Si intravedevano i mezzi fisici, personalità e tecnica di questo giocatori che la scorsa stagione non ha trovato una situazione tattica anche per la presenza ingombrante di Icardi. La sua crescita non si è fermata, diventerà tra le prime cinque punte al mondo! Vi racconto un retroscena. Pochi giorno l’ufficialità di Conte, lo incontrai e parlammo di Lautaro Martinez, e gli chiesi cosa ne pensava, e mi disse: “Lo voglio vedere perché secondo me è un grande giocatore e lo voglio studiare la vicino”. L’occhio lungo del tecnico era già arrivato».

CONTINUITÀ BROZOVIC«Spalletti ha responsabilizzato Brozovic, è l’unico bravo capace di giocare davanti la difiesa. Sensi è mezzala pura, sa giocare anche difesa. Mi aspettavo questa continuità di impiego ma non mi aspettavo questa crescita, era già cresciuto con Spalletti».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE