Mondo Inter

Graziano: “Icardi? Inter paga profumatamente, deve giocare! Europa League…”

Mirko Graziano – giornalista della Gazzetta dello Sport -, intervenuto dagli studi di “Sky Sport 24” ha parlato di Inter, in particolare ancora del caso legato a Mauro Icardi e della possibilità di rivederlo in campo. Poi un commento riguardo l’Europa League e le differenze con il Napoli.

“ICARDI DEVE GIOCARE” – Il giornalista Mirko Graziano parla delle difficoltà attuali dell’Inter, in riferimento soprattutto al possibile ritorno in campo di Mauro Icardi: «Icardi? Nei limiti dei problemi fisici che lui ritiene di avere, deve ritornare in squadra perché l’Inter ha bisogno di Icardi, fascia o non fascia, lui è un dipendente dell’Inter. La fascia da capitano non è proprietà di Icardi, in questo momento la squadra ha la necessità di uscire da un momento difficilissimo. Davvero rischia di uscire dalla zona Champions e questo significherebbe tornare all’anno zero, anche da un punto di vista economico creerebbe un danno mica da ridere e soprattutto c’è anche una Europa League da onorare dopo un pareggio faticosissimo, a maggior ragione con gli uomini contati limitati dalla lista UEFA. C’è la possibilità di entrare nei quarti di finale, e poi chissà cosa potrà succedere da lì in avanti».

ARMA A DOPPIO TAGLIO? – Il giornalista esprime un commento riguardo ad un possibile atteggiamento dannoso per l’Inter da parte dello stesso Icardi: «Mauro tiene in pugno l’Inter? Questo non sarebbe un buon atteggiamento. O hai dei problemi fisici seri e ti operi, altrimenti ti devi mettere a disposizione della squadra. L’Inter ti paga profumatamente per fare gol, se Icardi sta bene deve assolutamente andare in campo, al di là dei problemi che può avere con la società, con l’allenatore, con i compagni. Di questo se ne può discutere, ma quante volte abbiamo sentito parlare di spogliatoi stradivisi?».

EUROPA LEAGUE – Poi parla delle differenze tra Inter e Napoli in ottica Europa League: «L’Inter è una squadra tecnicamente meno forte del Napoli, è una squadra che non sa gestire il risultato, a maggior ragione in Europa, a causa della lista ridotta di cui parlavamo prima. A centrocampo Spalletti non ha ricambi. È una squadra in chiara difficoltà anche dal punto di vista fisico, che cala spesso nei secondi tempi. Va comunque detto che ieri c’è stata una buona organizzazione, è evidente che il tecnico ha ancora in mano lo spogliatoio, la squadra ha giocato in maniera compatta e anche quando nella ripresa è calata ha tenuto bene il campo, questi sono segnali importanti. Ma proprio per questo dico che Icardi va recuperato, perché non ci sono alternative».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button