Graziani: “Inter, involuzione di alcuni. Poche alternative”

Articolo di
27 gennaio 2018, 00:18
Francesco Graziani

Ospite di “YouPremium Weekend” su Premium Sport, l’ex attaccante Francesco Graziani si è espresso sul momento delicato dell’Inter, senza vittorie dallo scorso 3 dicembre. Secondo lui, nonostante l’evidente calo di diversi giocatori, la stagione nerazzurra resta comunque positiva.

DISCESA SENZA DRAMMI«Grandi colpe non ne vedo, anche perché l’Inter ha sfruttato al massimo tutti i calciatori che aveva a disposizione. Avete visto che per sei-sette partite Luciano Spalletti ha fatto giocare sempre i soliti, aveva poche alternative. Davanti hanno giocato sempre quei tre, che sono i più forti, l’unico che si rammarica è Éder Citadin Martins ma se hai Mauro Icardi davanti se giochi con due punte fai fatica. Il problema dell’Inter è l’involuzione di alcuni giocatori, su João Mário credo nelle qualità tecniche in senso assoluto ma il calcio italiano con il suo tatticismo l’ha molto penalizzato. Una volta che sono andati in difficoltà i due, non i tre perché Icardi il suo l’ha sempre fatto, ma quando Antonio Candreva e Ivan Perišić hanno calato il loro rendimento ecco che l’Inter è diventata molto prevedibile. Questa squadra nel tempo si è cucita addosso i movimenti, le situazioni che si creavano in campo erano una manna per gli avversari, non c’era il cambio di passo soprattutto quando Candreva e Perišić hanno abbassato il loro rendimento. Non faccio grandi accuse all’Inter, credo che stia facendo benissimo e al di là di tutto dovrebbero essere contenti per quello che hanno fatto sino a oggi».







ALTRE NOTIZIE