Godin, ora l’Inter rilfette sul suo futuro: due club alla finestra – CdS

Articolo di
21 Marzo 2020, 11:03
Diego Godin
Condividi questo articolo

Il “Corriere dello Sport” scrive che l’Inter e Godin pensano a un futuro da separati. Il difensore sta vivendo una stagione diversa dalle aspettative.

FUTURO IN BILICO – Da lusso a esubero, perché una stagione così rischia di stargli stretta. Diego Godin riflette fin da ora sul futuro, l’Inter troppe volte ha fatto a meno di lui. Alla faccia di quei tratti da leader consumato che aveva al momento del suo arrivo. Magari pensava di rimettersi in discussione, con la nuova sfida a tinte nerazzurre, ma non fino a questo punto. Un impiego part-time per Godin, che ricorda quello riservato dall’Inter a un altro centrale come Vidic. L’età è la stessa, 34 anni, il palmares dorato idem: eppure a Milano per il serbo – arrivato a parametro zero dal Manchester United nel 2014 – non è andata. Godin in più rischia di chiudere l’anno col suo record negativo di presenze in campionato da quando si è stabilito in Europa.

PRESENZE AL MINIMO – Utilizzato a singhiozzo quindi, Godin: i suoi sedici gettoni in A – ma quattro presenze le ha fatte da subentrato – hanno l’effetto di un totem che traballa. La stagione con meno partite di campionato, Godin l’ha fatta al suo esordio in Europa ai tempi del Villarreal giocando 24 volte in Liga. Il turn-over obbligato col quale si concluderà la stagione piena di impegni su più fronti, se non altro gli fa gioco. All’usato ultra-sicuro, Conte ha più volte preferito il giovane Bastoni. Gerarchie riviste, col difensore che ha fatto grande l’Atletico Madrid spedito in panchina otto volte in campionato. In compenso Godin ha cannibalizzato spazio, da titolare fisso, tra partite di Champions e di Europa League. Un interrogativo da 5,5 netti all’anno – il secondo ingaggio più pesante all’Inter, con scadenza nel 2022 – anche per la società nerazzurra, tirando le somme. Riflessioni che si materializzano in questo periodo di stacco. E che spostano il ragionamento sui piani estivi in divenire. In pratica la linea maginot Godin-de Vrij-Skriniar in campionato si è vista solo undici volte su ventisei partite, meno della metà.

DUE CLUB – Neanche a farlo apposta, Godin potrebbe finire proprio allo United che lo aveva cercato anche durante l’ultimo segmento della sua avventura all’Atletico. E’ una delle soluzioni per il prossimo anno, probabilmente l’uruguaiano comincia a pensarci fin d’ora. Dalla Spagna hanno già ventilato questa ipotesi. L’addio all’Inter, ad ogni modo, è da prendere in considerazione. Il sipario potrebbe calare molto prima del previsto. E sullo sfondo c’è pure il Valencia, che punta a sistemarsi ancora nei posti per la Champions League.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE