Godin, de Vrij, Skriniar: per Conte nasce la GDS – GdS

Articolo di
2 luglio 2019, 10:13
Godin

La “Gazzetta dello Sport” sottolinea come l’arrivo di Godin vada a rinforzare un reparto già forte, quello composto da de Vrij e Skriniar.

NUOVA LINEA – In casa Inter è nata la GDS, che sulla carta ha da invidiare alla BBC juventina solo automatismi da affinare nel tempo, più la lunga serie di vittorie centrate (non un dettaglio). Skriniar e de Vrij hanno già dimostrato nell’ultima stagione di essere complementari e affiatati: lo slovacco è forte sull’anticipo, insuperabile nell’uno contro uno frontale, irruento nel senso buono del termine. L’olandese ha senso della posizione, un ottimo timing che gli permette di tappare buchi, intelligenza tattica per fare il centrale anche a tre. Sa aspettare e accompagnare l’attaccante, motivo per cui subisce pochissimi dribbling. Entrambi sanno giocare la palla in costruzione e nella scorsa stagione sono stati chiamati spesso a farlo.

NUOVO INNESTO – In questo contesto (che ha visto tutto sommato poche sbandate, e sempre «di squadra»), si inserisce Diego Godin. In difesa il suo punto forte sono probabilmente i duelli di testa: ne perde pochi, elevazione e capacità di «sentire» l’avversario lo rendono specialista. Ma sa scrivere pagine importanti anche nell’area avversaria: qualcosa degli inizi in patria da attaccante è rimasto, il resto lo fa il timing sulle palle alte: 27 gol complessivi con l’Atletico, l’85 per cento segnati di testa. L’anno scorso i due interisti si sono fermati a 2 complessivi, entrambi di de Vrij.

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE