Mondo Inter

Giacomo Poretti: «Inter, bel sorpasso sul Milan! Chi prendere? De Bruyne»

Giacomo Poretti, attore del trio “Aldo, Giovanni e Giacomo” e noto tifoso dell’Inter, è intervenuto in collegamento con Sky Sport 24. Oltre a commentare lo scudetto conquistato domenica si è già proiettato verso la prossima stagione.

RISULTATO RAGGIUNTOGiacomo Poretti parla dello scudetto dell’Inter: «Siamo felicissimi, questo momento lo aspettavamo da undici anni. Nessuno sa che tutti gli interisti, il 22 maggio 2010, prima che iniziasse la finale di Champions League hanno innalzato una preghiera al Padre Eterno: facci vincere e per dieci anni non ti chiederemo niente. È stato di parola, quindi meglio di così… (ride, ndr)».

CENTROCAMPO – Giacomo Poretti valuta Christian Eriksen: «Prima del gennaio famoso dell’acquisto ero innamorato di Stefano Sensi, che era calcisticamente splendido. All’arrivo di Eriksen mio figlio ha voluto la maglia, ottanta euro. Fino a qualche settimana fa era un acquisto infruttuoso, ora spero rimanga: ci ha mostrato la metà del suo potenziale. Spero che le finanze cinesi ci permettano di tenerlo».

IL GRANDE RITORNO – Inevitabile, da parte di Giacomo, un commento su José Mourinho alla Roma: «Il calcio degli ultimi quindici anni ci ha portato a cose imprevedibili. Io, che sono un romantico, le soffro queste cose. Mourinho l’ho amato, è stato amatissimo, però quella sera di Madrid non doveva andarsene così. Mi sono sentito tradito, ci siamo voluti tanto bene e adesso buona fortuna, a noi».

CELEBRAZIONI – Giacomo Poretti parla del sorpasso nel numero di scudetti: «A Milano i tifosi dell’Inter si dividono per due nemici calcistici, la Juventus e il Milan. Io sono più per la parte contro il Milan: abbiamo sofferto tantissimo al derby d’andata, ora è stato molto bello sorpassarli e fare sfottò. Chi vorrei per la prossima stagione? Dopo le semifinali di Champions League mi piacerebbe rubarne un paio di tutte quelle che ci sono. Kevin De Bruyne è il mio idolo assoluto, però non possiamo averlo all’Inter per i motivi che ben sapete. Rodrigo de Paul non mi dispiacerebbe affatto, mi è sempre piaciuto e spero che arrivi. Spero che Sensi si riprenda: quello che giocò a Barcellona l’anno scorso era un giocatore che tutti ci invidiavano, spero che superi la fragilità fisica. A sinistra mister Antonio Conte saprà chi comprare».

CONFERMA – Giacomo Poretti vorrebbe una conferma in panchina: «Quando arrivò Conte tutti storcevano il naso, io l’avrei voluto anche l’anno prima. Con rispetto per Luciano Spalletti, che ci ha portato fuori dalle sacche e in Champions League due volte, Conte per me è un allenatore straordinario oltre che un gran motivatore. La polemica sul gioco è stupida: facciamo un buon gioco. I nostri vanno a ottanta all’ora, quelli delle semifinaliste di Champions League a cento: la differenza è tutta lì».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh