Giaccherini: “Inter, Lukaku devastante! Barella mi somiglia. Su Conte…”

Articolo di
27 Marzo 2020, 10:05
Emanuele Giaccherini Chievo
Condividi questo articolo

“La Gazzetta dello Sport” ha intervistato in esclusiva Emanuele Giaccherini, attualmente in forza al Chievo Verona in Serie B. Tra i tanti temi toccati, anche una radiografia della Serie A, l’impatto dei vari Barella e Lukaku sulla nuova Inter e poi gli aneddoti di Conte alla Juventus

WORKING CLASS HERO – È stato il simbolo di una Nazionale operaria che Antonio Conte stava portando in Paradiso. Emanuele Giaccherini conosce benissimo il tecnico salentino e di lui conserva un aneddoto particolare: “Supercoppa italiana col Napoli a Pechino: arrivammo piuttosto stanchi, dopo 13 ore di volo. Eppure, atterrati, andammo subito a fare allenamento“. Adesso, però, di calcio si fa fatica a parlare e la diffusione del coronavirus rende complessa la pianificazione del futuro: “La schiarita vera la vedo nell’estate del 2021, ci vorrà tempo per riappropriarci delle solite abitudini“.

AZZURRO – Il 2021 sarà un anno molto particolare, in cui la Nazionale di Roberto Mancini avrà la possibilità di misurarsi con le grandi del Vecchio Continente: “Di talenti ne abbiamo. Vedi Barella, Sensi, Chiesa, Pellegrini, Zaniolo. Gente che sta avendo spazio. Quando giocavo con l’Italia guardando la lista degli avversari vedevo sempre tanti più giovani ma con più presenze di molti di noi. I vari Jordi Alba, Isco, Kimmich. Ora è diverso. Chi mi somiglia più di questi? Sensi e soprattutto Barella: lui ha più fisicità io più dribbling“.

IMPATTO – C’è tempo anche per due parole sulla lotta scudetto: “Immaginavo la Juventus davanti e l’Inter dietro, non credevo invece ad una Lazio così. Mi ha sorpreso il devastante impatto di Romelu Lukaku. Era già un campione quattro anni fa, quando lo incrociammo all’Europeo. Con Conte può migliorare ancora. E poi Gaetano Castrovilli, sembra la mia parabola. Anche lui partito dalla B. È uscito in modo prepotente, ora continui ad alzare il suo livello di calcio“.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Alessandro De Pietro


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE