Giaccherini: “Conte un top, mi aspettavo questa Inter! Sensi e Barella…”

Articolo di
14 novembre 2019, 12:40
Emanuele Giaccherini Chievo

Intervistato sulle frequenze di “Radio Sportiva”, Emanuele Giaccherini, centrocampista del Chievo ed ex della Juventus, sull’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, Stefano Sensi e Nicolò Barella

CONTE A EURO 2016 – Queste le parole di Emanuele Giaccherini, centrocampista del Chievo ed ex della Juventus, sul lavoro di Antonio Conte ad Euro 2016: «C’è sicuramente un po’ di rimpianto, eravamo partiti senza grandi favori ma abbiamo dimostrato di potercela giocare con nazionali più forti grazie all’unità del gruppo e al lavoro con il mister. Lavoravamo con grande serenità, ma eravamo comunque l’Italia. L’obiettivo era arrivare fino in fondo».

BARELLA E SENSI IN NAZIONALE – «Siamo quattro volte campioni del mondo e una volta campioni d’Europa, partiamo alla pari di Spagna, Inghilterra e le altre. Non possiamo andare agli Europei da outsider. Mancini è stato bravo a ricreare entusiasmo attorno all’Italia. Il suo percorso con i giovani è stato chiaro fin da subito. Barella, Sensi e Zaniolo avevano solamente poche partite quando Mancini li ha chiamati in Nazionale, il c.t. è stato bravo».

CONTE ALL’INTER – «Sapevo che Conte all’Inter avrebbe subito dato la sua mentalità. Mi aspettavo che la squadra fosse lì dov’è in questo momento. E’ un grandissimo allenatore, insieme a Sarri il migliore nel panorama calcistico. Ma si vede molto più la sua mano all’Inter piuttosto che quella di Sarri alla Juventus».

SARRI – «Mi aspettavo che facesse bene alla Juventus, una delle squadre più forte al mondo. E’ un grandissimo allenatore, insieme a Conte il migliore nel panorama calcistico».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE