Mondo Inter

Giaccherini: «Barella picchiava, ora è completo! Conte? Obiettivi all’Inter»

Barella ha mostrato una crescita esponenziale nel corso degli anni, a partire dagli esordi col Cagliari fino alla consacrazione con l’Inter. L’ex giocatore Giaccherini, a Calciomercato.com, ha parlato del centrocampista e dell’ex tecnico nerazzurro Conte.

NUOVA SFIDA – Emanuele Giaccherini ha parlato di Antonio Conte, suo ex allenatore ora sulla panchina del Tottenham: «Non lascia nulla al caso, sono felice per lui perché il Tottenham è un grande club, ma è una sfida perché ci sono tre o quattro squadre superiori. Lo fa per la propria crescita, ma sicuramente gli Spurs gli hanno promesso qualcosa per quanto riguarda il mercato di gennaio. Ha l’Europa, farà di tutto per andare più avanti possibile. Poi l’anno prossimo partendo da zero potrà assottigliare il divario con le prime, anche con un nuovo mercato da impostare sin dall’inizio, ma al momento la vedo come una sfida molto difficile. forse la più difficile della sua carriera. Obiettivi di mercato? Sicuramente in Italia conosce tanti calciatori che stima. Alcuni dell’Inter, che ha avuto l’anno scorso, ma anche Dusan Vlahovic o Andrea Belotti. Possono essere obiettivi su cui puntare».

CRESCITA – Giaccherini ha poi elogiato il centrocampista dell’Inter Nicolò Barella: «Quello che mi sta stupendo di più è senza dubbio Barella, anche se il calciatore italiano più forte è Nicolò Zaniolo, che però per motivi di salute sta recuperando lentamente: quando recupererà assieme a Federico Chiesa sarà il valore aggiunto. Io ho giocato contro Barella tre o quatto anni fa ed era un giovane che picchiava e si faceva ammonire, si vedeva che era forte, ma quello di ora imposta, fa gol e fa assist. È assolutamente completo e ha solo 24 anni, può rientrare tra i centrocampisti più forti del mondo».

Fonte: calciomercato.com – Alessandro Di Gioia e Federico Zanon

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button