Mondo Inter

Gentile: «Primato Inter? Conte fa la corsa sulla Juventus, non sul Milan!»

Per Gentile è la Juventus la prima rivale dell’Inter, anziché il Milan che pure è secondo in classifica. Il giornalista, durante Sky Sport 24, ha parlato di come Conte dovrà gestire il momento dopo il +6 sui rossoneri.

IN CRESCITARiccardo Gentile valuta l’Inter capolista: «Sia contro la Lazio sia contro il Milan aveva dimostrato di essere una squadra matura e, se attaccata, in grado di colpire in modo letale. Contro Genoa e Parma cambiano gli atteggiamenti degli avversari, questi erano due esami di maturità. Quando affronti sqaudre più deboli, ma che si difendono bene, può diventare complicata ma sia l’una sia l’altra è riuscita a risolverla, in modo diverso».

RITROVATO – Gentile parla di Alexis Sanchez: «È vero anche che questo è stato un processo di crescita. La sua condizione fisica non era eccezionale, bisognava in qualche modo aspettare. Sulle qualità nessuno discute nulla. Io credo sia normale che trovi spazio, anche perché l’Inter ha due intoccabili, punto. Non esiste un vice di Romelu Lukaku, è una stagione e lunga ricca di impegni però anche quei due possono sentire la stanchezza. Magari di lui ce ne sarebbe stato bisogno in altre situazioni, pero in quel momento lì Antonio Conte non aveva le stesse certezze sul cileno».

NESSUN PARAGONE – Gentile rigetta l’accostamento fra Sanchez e Ivan Zamorano: «Grinta? Il parallelo è solo per la nazionalità, sono giocatori completamente diversi. Tecnicamente c’è un abisso, Zamorano era più potente anche se non era un gigante. Sanchez può rappresentare un po’ tutte e due le cose, anche con la sua tecnica nel corso della stessa partita può essere molto decisivo. Il fatto che torni in panchina con l’Atalanta non toglie che possa essere decisivo a partia in corso».

SCONTRO DIRETTO – Gentile chiude su Inter-Atalanta di lunedì: «Diciamo che sia l’una sia l’altra sono in condizione di poter perdere questa partita. Nessuna delle due è stata mai costretta a fare una partita coperta. L’andata fu una partita abbastanza noiosa, adesso sono due squadre più equilibrate, quindi secondo me visto che entrambe fanno bene le due fasi potrebbe venir fuori una partita molto più bella e interessante. Resto convinto che l’Inter in campionato, dal momento del sorpasso sul Milan, stia facendo la corsa più sulla Juventus: sono convinto che Conte se deve guardare una squadra come prima avversaria guarda alla Juventus».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.