Gavillucci: “Orsato in Inter-Juventus, controversie non solo su Pjanic”

Articolo di
19 Maggio 2020, 07:47
Claudio Gavillucci
Condividi questo articolo

Gavillucci è un ex arbitro di Serie A, dismesso nel 2018 fra tante polemiche, che ora vive in Inghilterra. In collegamento con “Marte Sport Live” su “Radio Marte” è tornato sul celebre episodio della mancata espulsione di Orsato in Inter-Juventus del 28 aprile 2018.

NESSUN DUBBIOClaudio Gavillucci non ritiene che Daniele Orsato, in Inter-Juventus, abbia sbagliato volutamente: «Tutti i miei colleghi sono persone integerrime, su cui metterei la mano sul fuoco. Quello che non funziona è il sistema che li governa e li gestisce, che induce i tifosi e l’opinione pubblica a pensare male o a fare retropensieri che non esistono. Probabilmente la trasparenza permetterebbe a tutta la categoria, e all’intero sistema calcio, di giovarne. Sicuramente la comunicazione indiretta di quelle che sono le decisioni, come avviene nel rugby, parlando di VAR aiuterebbero. Nel momento in cui si prende o no la decisione trasmettere in TV il motivo e il processo con cui si arriva alla decisione nell’era della comunicazione, e nel 2020, non sarebbe qualcosa di scandaloso. In questo momento la FIFA e l’UEFA, con due italiani al comando come Pierluigi Collina e Roberto Rosetti, stanno lavorando a questo».

ERRORE CASUALE – Gavillucci entra nel merito: «Purtroppo in Italia chi governa gli arbitri evidentemente non ha ancora capito qual è l’importanza di illustrare e rendere più cristalline le scelte. Daniele Orsato, a mio modesto parere, è uno dei tre arbitri più forti di tutti i tempi, dopo Concetto Lo Bello e Paolo Casarin. Inter-Juventus del 2018? Quella era una partita sfortunata, dove ha commesso un grave errore, ma anche i migliori sbagliano. È indubbio che quello è stato un errore, ma se uno può sbagliare in un momento dove hai una frazione di secondo per decidere non si può sbagliare a gioco fermo. Quello che è stato sbagliato è non spiegare, da parte dell’AIA, il motivo per cui si è commesso quell’errore e ammetterlo. Non saremmo arrivati, a due anni di distanza, a continuare a parlarne. Le controversie di quella partita non si fermano solo alla mancata espulsione».

NON SOLO PJANIC – Gavillucci si sofferma su Inter-Juventus. C’è un’altra stranezza: «Noi di solito, a Coverciano, vediamo sempre episodi alquanto controversi, perché da quelli prendiamo spunto per migliorare e non commettere altri errori. Quella partita, e quell’episodio in particolare, non la vedemmo. Non so se quell’episodio c’è, ma la partita dal calcio d’inizio viene registrata integralmente nelle comunicazioni dal VAR e viceversa. Se vengono tagliate delle comunicazioni non lo posso confermare, ma in maniera anomala non abbiamo visto quell’episodio. Devo spezzare una lancia a favore di Orsato: da quella partita non ha avuto nessun tipo di tutela. Ha saltato i successivi quattro turni, finendo di fatto il campionato, ha avuto seri problemi familiari e minacce».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE