Mondo Inter

Gavillucci: “Orsato in Inter-Juventus, controversie non solo su Pjanic”

Gavillucci è un ex arbitro di Serie A, dismesso nel 2018 fra tante polemiche, che ora vive in Inghilterra. In collegamento con “Marte Sport Live” su “Radio Marte” è tornato sul celebre episodio della mancata espulsione di Orsato in Inter-Juventus del 28 aprile 2018.

NESSUN DUBBIOClaudio Gavillucci non ritiene che Daniele Orsato, in Inter-Juventus, abbia sbagliato volutamente: «Tutti i miei colleghi sono persone integerrime, su cui metterei la mano sul fuoco. Quello che non funziona è il sistema che li governa e li gestisce, che induce i tifosi e l’opinione pubblica a pensare male o a fare retropensieri che non esistono. Probabilmente la trasparenza permetterebbe a tutta la categoria, e all’intero sistema calcio, di giovarne. Sicuramente la comunicazione indiretta di quelle che sono le decisioni, come avviene nel rugby, parlando di VAR aiuterebbero. Nel momento in cui si prende o no la decisione trasmettere in TV il motivo e il processo con cui si arriva alla decisione nell’era della comunicazione, e nel 2020, non sarebbe qualcosa di scandaloso. In questo momento la FIFA e l’UEFA, con due italiani al comando come Pierluigi Collina e Roberto Rosetti, stanno lavorando a questo».

ERRORE CASUALE – Gavillucci entra nel merito: «Purtroppo in Italia chi governa gli arbitri evidentemente non ha ancora capito qual è l’importanza di illustrare e rendere più cristalline le scelte. Daniele Orsato, a mio modesto parere, è uno dei tre arbitri più forti di tutti i tempi, dopo Concetto Lo Bello e Paolo Casarin. Inter-Juventus del 2018? Quella era una partita sfortunata, dove ha commesso un grave errore, ma anche i migliori sbagliano. È indubbio che quello è stato un errore, ma se uno può sbagliare in un momento dove hai una frazione di secondo per decidere non si può sbagliare a gioco fermo. Quello che è stato sbagliato è non spiegare, da parte dell’AIA, il motivo per cui si è commesso quell’errore e ammetterlo. Non saremmo arrivati, a due anni di distanza, a continuare a parlarne. Le controversie di quella partita non si fermano solo alla mancata espulsione».

NON SOLO PJANIC – Gavillucci si sofferma su Inter-Juventus. C’è un’altra stranezza: «Noi di solito, a Coverciano, vediamo sempre episodi alquanto controversi, perché da quelli prendiamo spunto per migliorare e non commettere altri errori. Quella partita, e quell’episodio in particolare, non la vedemmo. Non so se quell’episodio c’è, ma la partita dal calcio d’inizio viene registrata integralmente nelle comunicazioni dal VAR e viceversa. Se vengono tagliate delle comunicazioni non lo posso confermare, ma in maniera anomala non abbiamo visto quell’episodio. Devo spezzare una lancia a favore di Orsato: da quella partita non ha avuto nessun tipo di tutela. Ha saltato i successivi quattro turni, finendo di fatto il campionato, ha avuto seri problemi familiari e minacce».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh