Festa: “Inter in vendita? Non ufficialmente. Un’offerta rifiutata ma Zhang…”

Articolo di
18 giugno 2018, 17:54
Zhang Jindong

Carlo Festa, tramite il blog “The Insider” su “IlSole24Ore.com”, ha riportato la sua versione in merito all’indiscrezione lanciata quest’oggi secondo cui Suning starebbe vendendo l’Inter

LA SITUAZIONE – Ebbene, secondo quanto riferito dall’esperto di finanza, attualmente l’Inter non sarebbe stata messa ufficialmente in vendita. E con “ufficialmente” – spiega – intende che non sarebbe stato affidato un incarico ad una banca di affari per trattare la cessione del club nerazzurro. Festa però aggiunge anche come la carriera politica intrapresa dal patron Zhang Jindong potrebbe spingere il numero uno di Suning a questo passo. Zhang infatti, ora che è stato eletto delegato nella 13esima edizione dell’Assemblea Nazionale del Popolo, per il quinquennio 2018-2023, dovrà fare ancor più i conti con la riluttanza del presidente Xi Jinping e dei vertici del Partito Comunista Cinese agli investimenti su squadre di calcio, soprattutto se straniere. Tanto più se questo significa portare soldi cinesi all’estero. Un bel problema dunque, tanto più che lo stesso Zhang viene dato come in procinto di salire ancora più in alto nell’organigramma del partito. Non sarebbe un caso dunque che l’Inter si stia autofinanziando emettendo, ad esempio, dei bond. Non è quindi escluso che l’Inter possa finire in vendita nei prossimi mesi. Sta di fatto che al momento Suning avrebbe rifiutato un’offerta di acquisto della società meneghina da parte di un fondo d’investimento perché ritenuta non conveniente.







ALTRE NOTIZIE