Mondo Inter

Ferri: «Ho pianto quando ho lasciato l’Inter. Mi rivedo in de Vrij»

Riccardo Ferri, ex leggenda Inter, ha parlato durante una lunga intervista a “Il Giornale”. Tra i temi discussi, ovviamente, il suo passato da calciatore anche in nerazzurro

GRANDE AMOREFerri ha raccontato della sua grande passione per l’Inter: «Oggi può sembrare una frase fatta, ma non lo è affatto. L’Inter era casa mia, il sogno di un bambino diventato realtà e per questo motivo io sudavo e davo tutto me stesso per indossare quella maglia. L’offerta della Juventus era particolarmente allettante ma io feci una scelta di cuore: quello che mi ha dato l’Inter non poteva darmelo nessun’altro. In quel periodo nessuno tra Franco Baresi, Paolo Maldini o Antonio Cabrini avrebbe mai cambiato maglia per indossare quella della rivale storica: era un tradimento. Io quando ho dovuto lasciare l’Inter per poi chiudere la carriera alla Sampdoria ho pianto tanto. Avevo capito che era finito il sogno».

UN ALTRO FERRI − L’ex giocatore ha poi risposto alla domanda su chi si rivede oggi: «Domanda difficile questa, ma se devo proprio rispondere ti dico che mi rivedo un po’ in Stefan de Vrij e un po’ in Cristian Romero».

Fonte: “Il Giornale” − Antonio Ferrantino

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button