Ferrara: “Tema Nainggolan? Maradona poteva farlo! Obiettivo Inter…”

Articolo di
30 dicembre 2018, 00:24
Ciro Ferrara

L’ex giocatore Ciro Ferrara è ospite di “Pressing” su Canale 5. A seguito dell’esclusione del centrocampista dell’Inter Radja Nainggolan di domenica scorsa ha citato Diego Armando Maradona come esempio, spiegando come funzionava ai suoi tempi quando giocavano assieme al Napoli.

FUORI DAL GRUPPOCiro Ferrara ritiene che Radja Nainggolan non debba avere un trattamento diverso dagli altri giocatori dell’Inter: «È un tema abbastanza semplice. Voglio dire: all’interno di un gruppo ci sono determinate regole, è chiaro che se non le rispetti ti tagli da solo. Io sono stato all’interno di un gruppo dove cosa succedeva? A parte il fatto che, con tutto il rispetto di Nainggolan che è un grande giocatore, ma stiamo parlando di due livelli diversi e quel giocatore, che portava il numero 10 sulle spalle e che si chiama Diego Armando Maradona, eravamo tutti consapevoli che era l’unico giocatore al mondo che poteva permettersi di fare determinate cose, di non venire ad allenarsi, perché sapevamo che quando veniva al campo ci faceva vincere le partite. Aggiungo questo: Diego poteva non venire a fare allenamento, io abitavo sotto di lui, arrivavo dopo l’allenamento a casa e lo trovavo magari nella sua palestra, che si era attrezzato giù in garage, che correva sul tapis roulant. La squadra era consapevole di questo, quindi in un certo senso aveva accettato che lui fosse diverso, poi c’è da dire un’altra cosa: lui quand’era in campo ti dava l’anima, perché entrava in campo anche in condizioni fisiche menomate, e poi molto spesso ci faceva vincere. Qual è l’obiettivo dell’Inter? Tra secondo e terzo».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE