Mondo Inter

Felipe Melo: “Coronavirus non è un gioco. Inter? Primo anno ok, poi…”

Felipe Melo, ex centrocampista dell’Inter, è intervenuto in una diretta “Instagram” della “Gazzetta dello Sport”, dove ha parlato della situazione legata al Coronavirus

SITUAZIONE DIFFICILE – In diretta dal Brasile, Felipe Melo ha parlato della situazione che si sta vivendo nel Paese per il Coronavirus: «Qui in Brasile non è arrivato ancora quello che è arrivato in Italia, il brutto. Però ogni giorno che passa muore sempre più gente, quello che vedo è che il Presidente e tutti qui stanno facendo un lavoro incredibile. La gente credo che ha in testa che questo virus è importante, non è qualcosa con cui giocare. Poi preghiamo, preghiamo sempre perché dobbiamo pregare Dio perché è un nemico invisibile. Conosco certe persone che sono andate per fare la spesa, uscivano dalla macchina, compravano qualcosa, tornavano e hanno preso il virus. Conosco anche chi è rimasto a casa e ha comunque preso il virus, non so come sia successo. Dobbiamo aiutare la gente, perché c’è tanta gente che muore di fame. Io ho una bella famiglia, una casa, ho da mangiare, ma ci sono tantissime persone che non possono restare a casa una settimana senza lavoro e noi dobbiamo aiutarli, è il minimo che possiamo fare».

ESPERIENZA NERAZZURRA – Non ha mancato di parlare della sua esperienza all’Inter Felipe Melo, lanciando anche una bordata a Frank de Boer: «In tutte le squadre dove sono andato, ho sempre lasciato tutto sul campo. Per quello i tifosi dell’Inter, anche se sono stato solo un anno e mezzo-due anni, si ricordano di me, perché ero uno che non mollava mai. Per me è importante che i tifosi mi vogliano bene. All’Inter ho fatto il primo anno bene, il secondo anno poi è arrivato quell’allenatore olandese che capiva tutto. Non parlava neanche italiano, non si capiva nulla. Io ho cercato di rispettare lui, il suo staff, era una scelta sua non farmi giocare. Io sono rimasto un po’ giù, ma mi allenavo tantissimo e dopo che è andato via lui ed è arrivato Pioli ho iniziato subito a giocare».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.