F. Inzaghi: «Io all’Inter? Difficile per la mia storia al Milan! Conte se la tenga»

Articolo di
15 Febbraio 2021, 09:53
Filippo Inzaghi Benevento-Torino Filippo Inzaghi Benevento
Condividi questo articolo

Filippo Inzaghi – allenatore del Benevento -, intervenuto come ospite a “La Domenica Sportiva” su Rai 2, prima analizza la sconfitta del fratello Simone in Inter-Lazio e poi risponde sulla squadra di Conte. Quando gli viene ipotizzato un futuro nerazzurro, esce fuori la bandiera milanista

SCONFITTA DA ACCETTARE – Prima di far esprimere il fratello sconfitto, Filippo Inzaghi dice la sua sul 3-1 di San Siro: «Inter-Lazio è stata una bella partita, combattuta. Con l’Inter si può anche perdere. Anche se la Lazio ha fatto una buona partita, ma l’Inter è una grande squadra. So che Simone [Inzaghi, ndr] ci teneva tanto. Veniva da sei risultati utili consecutivi e voleva continuare. Ma con l’Inter ci sta perdere. Bisogna riconoscere che alla Lazio mancavano difensori titolari, Luiz Felipe e Stefan Radu. E come se all’Inter mancassero Milan Skriniar e Alessandro Bastoni (ride, ndr). Sarebbe complicato sostituirli. Non c’era l’ammonizione per Romelu Lukaku, perché il suo gesto è involontario. Ho qualche dubbio sul rigore, perché durante la partita pensavo non ci fosse ma poi rivedendolo c’è il tocco sulla gamba. Il rigore ha permesso all’Inter di giocare la partita nel modo che predilige. Mi sono piaciute entrambe le squadre. Poi Lukaku ha fatto la differenza, ma è stato preso per questo. La Lazio ha sempre tenuto il comando del gioco. L’Inter ha fatto la partita che doveva fare. È stata una partita tra due grandi squadre. Quando perdi le partite in questa maniera, vedendo giocare così la tua squadra in casa di una squadra forte come l’Inter, ci sta vedere il lato positivo di una bella prestazione. Al di là del centrocampo, sono due squadre fortissime. L’Inter in Serie A è la più forte insieme alla Juventus. Non avendo altre competizioni, ha il dovere di lottare fino all’ultimo per lo scudetto. Per la forza e l’allenatore che ha. Quando guardo la panchina dell’Inter, sono sorpreso dai giocatori che rimangono fuori e se manca qualcuno puoi sostituirlo bene. Sarà un bel campionato fino a fine stagione, anche grazie al Milan».

PANCHINA NERAZZURRA – Filippo Inzaghi ha molto rispetto per l’Inter e la sua panchina, pur ammettendo in un certo senso che la rifiuterebbe: «Antonio Conte ha già chiesto scusa. A volte gli animi sono alle stelle ed è normale. Noi in quanto allenatori dobbiamo sempre dare l’esempio e non cascare nelle provocazioni, ma siamo umani ed è stato bravo a chiarire l’episodio. Adesso Conte è felice (sorride, ndr). Conoscendo quanto è ambizioso, so che vuole vincere lo scudetto. Con una rosa del genere, essendo l’ultimo obiettivo rimasto – anche se molto importante -, so che vuole vincere. Mi piace la sua mentalità e so che ci crede. Cerca di tenere lontane le tensioni perché sa che la squadra non ha bisogno di ulteriori pressioni. Ed è giusto che ci creda. Non penso andrà via a fine stagione, è dura trovare squadre più forti dell’Inter in tutta Europa. Io me la terrei stretta (ride, ndr). Ha già allenato tante squadre, non è che ce ne siano tantissime altre in giro! Può lavorare bene all’Inter per un altro po’ di anni. Io all’Inter? Per la mia storia al Milan, difficilmente potrà succedere una cosa simile. Perché quando fai questa professione devi sempre guardare avanti, ma la mia storia con il Milan è qualcosa di indissolubile, per quello che abbiamo vinto. Penso che sarà molto difficile. Come per Carlo Ancelotti, a cui credo manchi solo l’Inter (ride, ndr)».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.