Europa League, che caos! Inter e Roma rimangono a guardare – GdS

Articolo di
13 Marzo 2020, 08:50
Europa League
Condividi questo articolo

“La Gazzetta dello Sport” fa il punto sulle gare d’andata degli ottavi di finale di Europa League, disputate ieri tra mille polemiche. Situazioni diverse e gestione dei casi ai limiti del tragicomico. Inter e Roma sono rimaste a guardare, ma la competizione sembra destinata a chiudere i battenti per un po’

CHE SUCCEDE? – La Uefa ha dato prova di grande cinismo, messo in campo senza troppi patemi nella tre giorni di coppe europee. La Champions League delle grandi stelle ha avuto il suo bel palcoscenico: le vicende di campo sono quasi riuscite ad offuscare il contesto. Ma la gestione degli ottavi di Europa League lascia ben più che perplessi. Partendo dal principio, la ricostruzione delle vicende di Inter e Roma basterebbe per buttare giù la sceneggiatura di questa commedia (QUI le ultime ipotesi). Ma mentre i giallorossi avrebbero dato la loro disponibilità per scontrarsi col Siviglia, in un futuro prossimo, per i nerazzurri, del doman, non v’è certezza.

APERTE O CHIUSE – Quello che sorprende, dunque, è la diversa velocità con cui l’Europa League sia costretta ad esprimersi. Antonio Conte e Paulo Fonseca rimangono a guardare, bloccati (ufficialmente) dalla serrata degli aeroporti spagnoli. Al palo, di conseguenza, sono rimaste anche Getafe e Siviglia, mentre ieri si sono giocate le altre sei partite degli ottavi. Due a porte aperte, come se niente fosse; le altre quattro a porte chiuse. “Tifosi ammessi ad Ibrox Park, a Glasgow, per Rangers – Bayer Leverkusen, e a Istanbul, per Basaksehir-Copenaghen. Ma sulle gare di ritorno incombono già i nuvoloni. Molti governi stranieri hanno già imposto le porte chiuse o la sospensione delle grandi manifestazioni sportive.

GESTIONE OPINABILE – Gli inglesi del Wolverhampton, in particolare, non sono andati volentieri in Grecia. Il presidente dell’Olympiacos, proprietario anche del Nottingham Forest, è risultato positivo al coronavirus. Nuno Espirito Santo, tecnico dei Wolves, si è lamentato parecchio della trasferta. Ma la sensazione è che questa Europa League non s’ha da tirare avanti. Prevalga il buon senso, poiché la pandemia sembra in un momento apicale.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Alex Frosio


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE