Emergenza Coronavirus, stadi a porte chiuse? Termoscanner per chi entra

Articolo di
7 Marzo 2020, 09:45
Stadio Meazza San Siro Inter-Benevento
Condividi questo articolo

Cresce l’emergenza Coronavirus e soprattutto lo spavento, aumentano dunque le regole per salvaguardare e prevenire ogni tipo di problematica. Secondo quanto riportato dalla “Gazzetta dello Sport”, tra queste, anche il termoscanner fuori dagli stadi, ovvero sarà misurata la temperatura a chi entra. 

NORME PER LE PORTE CHIUSE – A causa dell’emergenza Coronavirus, sarà misurata la temperatura a chi entra negli stadi – a porte chiuse – ma non ai calciatori e staff, che sono quotidianamente sottoposti al monitoraggio dei loro medici sociali. Il termoscanner però è solo una delle indicazioni contenute nella circolare che la Lega calcio ha inviato a tutti  club di Serie A. Inoltre: “Chiunque entrerà allo stadio dovrà firmare comunque una modulistica, con un’autodichiarazione. Nel decalogo da rispettare, c’è il rispetto della distanza minima di due metri fra gli operatori dell’informazione, che prenderanno posto in tribuna stampa. Il dopo partita sarà ridotto all’osso. Niente
conferenza stampa, niente interviste mini flash e super flash, niente zona mista. Resterà il passaggio davanti alle telecamere ma il calciatore e il tecnico dovranno essere dotati di un auricolare monouso e l’audio dovrà essere registrato attraverso un microfono boom direzionale”.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE