Di Michele: “Inter? Vicinissimo, avevo fatto tutto! Sensi può dare tanto”

Articolo di
17 Aprile 2020, 17:19
David Di Michele
Condividi questo articolo

Inter, Lazio e Juventus non appena si potrà tornare in campo continueranno a darsi battaglia per la conquista del titolo. Di Michele, ex attaccante e oggi allenatore delle giovanili del Frosinone, parla del valore aggiunto di tutte e tre le squadre e di quando fu vicinissimo all’Inter. Di seguito le sue dichiarazioni ai microfoni di “Maracanà” su “TMW Radio”

TRATTATIVA SALTATA David Di Michele e il trasferimento all’Inter saltato all’ultimo minuto: «Io ho avuto la fortuna di essere accostato all’Inter più di una volta e poi alla Roma più avanti. In tutti e due i casi, per colpa del presidente che non si è messo d’accordo sui soldi, sono saltate le trattative. Con l’Inter avevo fatto tutto quanto. Il presidente mi chiama la sera prima per dirmi che avrei giocato l’ultima partita con la Salernitana e sarei andato all’Inter lunedì per poi essere girato alla Reggina. Io feci il mio dovere, andai a Milano e mi sorpresero dicendomi che ero incedibile perché avevano ceduto Ighli Vannucchi. Di conseguenza mi è caduto il mondo addosso».

VALORI AGGIUNTI – Di Michele parla poi di quelli che secondo lui sono i valori aggiunti di Inter, Lazio e Juventus: «La Lazio è un caso a parte perché non c’è uno che possa fare la differenza, ciò che salta all’occhio è la compattezza del gruppo. Io direi Francesco Acerbi, sono svariati anni che sta facendo molto bene. Dà molta sicurezza a tutto il reparto. Nella Juventus dico il vero Douglas Costa, se riesce a riprendersi è un valore aggiunto. Nell’Inter dico Stefano Sensi perché secondo me è quello che ha fatto meglio prima dell’infortunio. Ha grande voglia di riscatto e può dare tantissimo all’Inter».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE