Di Marzio: “Riduzione stipendi? Se ne parlerà solo in un caso. Svizzera…”

Articolo di
19 Marzo 2020, 17:01
Gianluca Di Marzio
Condividi questo articolo

Di Marzio – intervenuto durante il TG di “Sky Sport 24” – parla dell’argomento riduzione degli ingaggi, che attualmente non è all’ordine del giorno per la Lega Serie A. Il giornalista racconta cosa è accaduto in Svizzera e anticipa gli argomenti che verranno trattati nel consiglio di Lega. Di seguito le sue dichiarazioni

CASO SVIZZERAGianluca Di Marzio racconta costa sta accadendo in Svizzera, dove il Sion ha alzato la voce con alcuni calciatori: «In Svizzera c’è una misura che riguarda tutti i lavoratori ed è stata estesa al mondo del calcio. Il governo paga l’80% degli stipendi, anche un club molto ricco come il Sion ha utilizzato questa cassa integrazione proponendola ai calciatori. Il governo pagherà gli stipendi fino a dodicimila franchi. Quelli che guadagnano di più non hanno accettato questa proposta e quindi sono stati licenziati dal presidente. Faranno vertenza, è intervenuto il sindacato dei calciatori svizzeri ma per la prima volta, direi, un club ha deciso di utilizzare le maniere forti».

NON URGENTE – Di Marzio spiega anche perché la decurtazione dello stipendio non è argomenti del giorno in Serie A: «In Italia non è ancora davvero all’ordine del giorno la decurtazione degli stipendi. Domani se ne inizierà a parlare nel corso del consiglio di Lega. Non c’è stata ancora una richiesta effettiva dei club all’Associazione Italiana Calciatori per proporre la riduzione dello stipendio. Al momento la discussione riguarda la data in cui i club dovranno ricominciare ad allenarsi. Chiaro che se lo stop rientrerà in 30 giorni è un conto. Se si dovesse andare oltre, a quel punto tutte le parti si siederanno al tavolo. Anche i calciatori saranno pronti a lasciare qualcosa, ma non è un argomento all’ordine del giorno».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE