Derby riscritto dalle statistiche: Milan avanti per qualità! Inter cinica – GdS

Articolo di
9 ottobre 2018, 16:06
inter

Inter e Milan dopo la sosta si sfideranno nel derby di Milano: Valerio Albensi della “Gazzetta dello Sport”, attraverso delle statistiche avanzate, si chiede come arrivano le due squadre alla stracittadina. In base a expected goals (gol previsti) ed expected points (punti previsti) risulta che la squadra di Rino Gattuso sarebbe leggermente avanti a quella di Luciano Spalletti. Di seguito i dettagli

STATISTICHE – “Se fosse possibile riscrivere la classifica della Serie A tenendo conto delle statistiche sulla qualità del gioco offensivo e difensivo, le sorprese non mancherebbero. Oltre alle classifiche sulle giocate offensive e difensive, due indicatori possono aiutarci a trovare le risposte. Il primo dato è quello sugli expected goals (che in inglese significa gol previsti) ed esprime le reti statisticamente più probabili prodotte da una squadra: si ottiene sommando i punteggi che vengono assegnati per ogni singola occasione prodotta (o concessa) durante una partita. Dagli expected goals (abbreviato xG) gli statistici del calcio possono ricavare gli expected points (punti previsti, abbreviato xPTS)”.

VIRTUALMENTE AVANTI – “Come arrivano al derby Inter e Milan? Con il morale alle stelle e in grande condizione, non c’è dubbio, ma con classifiche che forse non rispecchiano pienamente quello che fanno vedere in campo. Ha ragione Gattuso quando sostiene che la squadra rossonera non era affatto in crisi: ha concretizzato di più rispetto a quanto ha prodotto (15 gol segnati rispetto ai 12,62 xG e in questo Higuain ha avuto un ruolo decisivo), ma è anche stata punita in maniera eccessiva. Con 6,42 xGA (gol contro previsti), il Milan ha il dato più basso della Serie A: potenzialmente avrebbe la migliore difesa, ma ha incassato dieci reti. Sette partite sono una buona base per poter dire che non è solo un caso e che è la solidità difensiva il vero problema dei rossoneri. Anche l’Inter ha raccolto leggermente di più in fase offensiva (12 gol reali contro 10,1 xG), ma è stata premiata da una difesa che ha saputo subire solo 6 reti rispetto al valore di 9,1 xGA. Un cinismo straordinario. In base ai punti previsti, il dato che sorprende è che il Milan sarebbe leggermente avanti (13,38 xPTS a 12,98) nonostante una partita in meno disputata: attualmente, le lunghezze che separano nerazzurri e rossoneri sono quattro”.







ALTRE NOTIZIE