Demolizione San Siro, questione di costi. Inter e Milan pronte – CdS

Articolo di
27 marzo 2019, 09:46
San Siro Inter Meazza

Il “Corriere dello Sport” spiega che la scelta della demolizione di San Siro da parte di Inter e Milan è dovuta a una questione di costi. Le due società a fine anno presenteranno il progetto.

COSTI ALTI – Ristrutturare lo stadio di San Siro comporterebbe dei costi più o meno pari a costruirne un altro: questo il pensiero comune di Inter e Milan, riguardo la possibilità di un trasloco. Meno capienza, rispetto ai circa 80mila posti attuali, ma più ricavi fatti di una struttura all’avanguardia. Un’accelerata all’idea di abbattere lo storico impianto milanese, e sarebbe una svolta epocale, per far sorgere una nuova casa del calcio rossonerazzurro nell’area dove attualmente ci sono i parcheggi.

TEMPI – L’idea di ammodernare lo stadio è stata accantonata: un cambio di rotta che – se tutto fosse fatto entro i tempi – impedirà per poco allo stadio Meazza di festeggiare il centenario dalla propria inaugurazione, che cade nel 2026. Il Milan ha spinto per uno stadio nuovo, trovando poi la fattiva collaborazione dell’Inter. Ma ci vogliono un paio di mesi per presentare il progetto al Comune. Diciamo a bocce ferme, al termine di questo campionato: le due società stanno facendo fronte comune, la linea è tracciata.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE