Del Piero: “L’Inter non deve avere albi. Lukaku? Può migliorare ancora”

Articolo di
9 Dicembre 2020, 20:52
Alessandro Del Piero Alessandro Del Piero
Condividi questo articolo

Alessandro Del Piero, in collegamento per gli studi di “Sky Sport” nel pre partita di Inter-Shakhtar Donetsk, ha analizzato i principali temi della serata in cui i nerazzurri si giocano tutto in Champions League

PENSIERI A MADRID – Del Piero non crede che l’Inter si farà condizionare dalle notizie provenienti da Madrid: «Un pensiero lo hai, ma non quando giochi, magari all’intervallo. L’Inter fondamentalmente dovrà uscire dalla partita con due dichiarazioni da fare, la prima è che abbiamo realizzato una grande impresa, la seconda “che peccato che a Madrid abbiano pareggiato”. Entrambe hanno in comune che l’Inter deve vincere. La forza dell’Inter è quella di Conte che lo ha ripetuto spesso, pensiamo a noi, pensiamo a vincere, non voglio alibi. A lungo andare potrebbe essere considerato un fallimento se non si qualifica, ma se poi a maggio vince il campionato cosa diremmo, che è stato un fallimento? Non lo sappiamo».

L’ARMA SANCHEZ – Del Piero parla di che arma potrebbe essere Alexis Sanchez per l’Inter: «Sanchez ha toccato livelli alti. Non è facile entrare dalla panchina, ma è un suo dovere entrare e fare a differenza. In certi casi lo ha fatto, ma deve fare di più».

LA CRESCITA DI LUKAKU – Del Piero crede che l’Inter si dovrà ancora aggrappare a Romelu Lukaku: «Lukaku sta facendo cose importanti. Stasera è una di quelle partite che deve fare la differenza e c’è bisogno del miglior Lukaku, dei suoi gol, del suo supporto e su questo ha fatto vedere grandi cose, ma anche dei margini di miglioramento. Per essere tra i primi 5 al Mondo bisogna fare qualcosa di più, Lewandoswki, Neymar, Messi, Ronaldo sono giocatori di altro livello. Potenzialmente Lukaku può fare di più, può diventare come Ibrahimovic, il lancio lungo deve essere il suo possesso, non ne deve perdere uno».

LAUTARO MARTINEZ – Del Piero si attende anche qualcosa da Lautaro Martinez: «Sono partite una tantum, può arrivarci anche a uno stato non perfetto e poi fare il salto. Sono le partite dentro o fuori e questo ci si aspetta da Lautaro Martinez, un giocatore che ha fatto vedere colpi straordinari, oggi sono le partite che fanno la differenza, devi farla bene e fare gol possibilmente».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.