De Zerbi: “Conte-Inter, giusto proseguire! Eriksen ovvie difficoltà. Messi…”

Articolo di
26 Agosto 2020, 08:37
Roberto De Zerbi Sassuolo Roberto De Zerbi Sassuolo
Condividi questo articolo

De Zerbi – allenatore del Sassuolo -, ospite negli studi di “Sportitalia Mercato” su Sportitalia, accoglie positivamente la permanenza del collega Conte all’Inter. Nel mezzo questioni tattiche, dal sogno Messi all’inserimento di Eriksen

CONTE OK, MESSI MAGARI – Da allenatore Roberto De Zerbi non può che esprimere un parere positivo sul futuro interista di Antonio Conte: «Se giudico dal campo, penso che proseguire assieme sia giusto. La soluzione migliore per tutti. Perché è vero che l’Inter non ha vinto niente, ma è arrivata seconda. Per me è il massimo che avrebbe potuto fare avendo davanti la Juventus. Poi è arrivata in finale di Europa League ed è uscita rocambolescamente contro il Napoli in Coppa Italia. Lionel Messi è il più grande giocatore del mondo, quindi è un’occasione sicuramente per l’Inter. Poi non so se lo prenderà o no. La mia sensazione è che il Manchester City possa essere in vantaggio su tutti. Perché il livello economico è elevato ed essendoci il suo allenatore Pep Guardiola, che penso abbia un ruolo determinante…».

ERIKSEN DA ASPETTARE – De Zerbi affronta il tema più chiacchierato della seconda metà di stagione: «Conte ha provato a mettere Christian Eriksen, non so se ha avuto tempo. Certo, è un giocatore forte, ma l’Inter è piena di giocatori forti. Nicolò Barella ha fatto un gran campionato. La qualità ce l’ha! Stefano Sensi era sottovalutato da noi e molti non pensavano che potesse imporsi come fatto fino all’infortunio. Sulla destra ha giocato anche Antonio Candreva, che è diverso da Danilo D’Ambrosio. Anche i centrocampisti dell’Inter si inseriscono spesso e hanno fatto diversi gol. Tanti! Cambiare durante l’anno, avendo già due attaccanti, non è facile inserendo Eriksen da gennaio in poi. Il danese è arrivato da un campionato diverso – e in corsa – in un campionato già iniziato. L’inserimento non è facile per nessuno. Non solo per Eriksen, che ha caratteristiche particolari».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE