De Paola: “Conte furbo con l’Inter, ma non può deprimere la qualità”

Articolo di
6 Agosto 2020, 16:32
Paolo De Paola Paolo De Paola
Condividi questo articolo

Paolo De Paola, giornalista sportivo, è intervenuto questo pomeriggio ai microfoni di “TMW Radio” e ha fornito la sua analisi sull’Inter dopo la vittoria di ieri contro il Getafe

IL GELO CON MAROTTA – De Paola parla del gelo tra Conte e Marotta: «Ogni volta che ha Conte alle sue dipendenze incassa dei cazzotti. Ora ha prudenza, è messo sotto accusa. C’è la possibilità che il bersaglio di Conte fosse Ausilio, ma Marotta non può non difendere Ausilio. In questa vicenda l’immagine del dirigente forte viene offuscata quindi è chiaro che non può essere sereno. Ci sarà una resa dei conti su Conte, ma credo che essendo Conte molto furbo si è messo nella situazione che mette in imbarazzo Zhang e Marotta se esonerano un tecnico che è arrivato secondo in campionato e vince l’Europa League. Di sicuro qualcosa si è incrinato».

LA POSIZIONE DI ERIKSEN – De Paola parla della posizione di Eriksen nei progetti dell’Inter: «Ha un atteggiamento molto corretto, non si scompone mai. Ha una classe che non scopriamo oggi. Io lo ritengo un errore di valutazione di COnte che non so perché stia lavorando così sul giocatore. Non so se è un altro braccio di ferro coi dirigenti. Tra lui e Brozovic io preferisco sempre Eriksen, poi gli fai una maggiore protezione intorno, ma la qualità dei piedi di Eriksen non ha paragoni. E’ un giocatore che può innescare sempre un’azione pericolosa».

CHE INTER VUOLE CONTE – De Paola parla di che idea ha Conte dell’Inter: «Mi viene in mente che Conte immagina questa squadra a sua immagine e somiglianza. Lui era un centrocampista combattivo, con pochi fronzoli, anche di qualità ma dava tutta l’anima. Quando vede qualche giocatore un po’ fighettino, anche con qualità, ma che non va a sudare troppo la maglia gli dà fastidio. Questo lo chiede a tutti, lui vuole una dedizione totale nel sacrificio. Lui può pretendere sacrificio ma senza deprimere la qualità. Se deprimi la qualità in un giocatore di talento di privi di una possibilità. Vidal era perfetto perché incarnava il Conte di 20 anni fa».

IL CENTROCAMPO DI CONTE – De Paola parla di che idea ha Conte per il centrocampo dell’Inter: «Conte sta mettendo sotto pressione anche due giocatori come Gagliardini e Barella. Tutti quelli che stanno a centrocampo li vuole imbrigliati e appena qualcosa non va si sentono insicuri. Se tutti quanti hanno paura di fare quel passettino in più la squadra secondo me ne risente. Secondo me lui sta chiedendo qualcosa che possa essere un frangiflutti per aiutare Eriksen, ma questa logica non è nelle sue corde».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE