De Magistris: “L’unica seriamente interessata a Nainggolan era l’Inter”

Articolo di
24 giugno 2018, 00:40
De Magistris

Nel suo editoriale per il sito “TuttoMercatoWeb” il giornalista Raimondo De Magistris ha analizzato l’operazione che nei prossimi giorni porterà Radja Nainggolan dalla Roma all’Inter. Secondo lui i nerazzurri erano gli unici interessati al centrocampista belga.

SOLO UN’OPZIONE – “Domenica scorsa vi abbiamo raccontato di una Roma che aveva ormai sciolto le riserve su una doppia operazione, una delle più importanti dell’estate: Javier Pastore in, Radja Nainggolan out. Con il Flaco l’accordo è stato definito nella giornata di lunedì, poi è servito qualche giorno per completare la cessione del Ninja all’Inter è tutto è andato a dama.
Una doppia operazione che ha scatenato tante reazioni e giudizi. Approvazione pressoché unanime da parte dei tifosi dell’Inter, giudizi alterni dei sostenitori giallorossi per quanto fatto da Monchi. Perché non cedere Nainggolan all’estero? Perché non pretendere altre contropartite tecniche? Questi i dubbi più frequenti. Semplice: perché la Roma aveva fretta di chiudere, e aveva già messo in preventivo di reinvestire la somma derivante dalla cessione del belga per l’acquisto di Pastore. E perché l’unica squadra seriamente interessata era l’Inter. Aspettare altre pretendenti, oltre offerte, avrebbe voluto dire protrarre la cessione ancora per settimane e settimane, e far saltare l’arrivo di Pastore. Monchi non ne aveva nessuna voglia, anche perché il sostituto di Nainggolan l’aveva già portato a Trigoria da qualche giorno: Bryan Cristante. È il centrocampista classe ’95, la migliore mezzala italiana dell’ultima Serie A, il sostituto di Nainggolan. Mentre Pastore avrà il compito – da interno di centrocampo o da trequartista – di dare alla Roma più estro, più creatività”.