De Magistris: “Assecondare Spalletti non semplice per l’Inter”

Articolo di
31 dicembre 2017, 23:00
De Magistris

Nel suo editoriale per il sito “TuttoMercatoWeb” il giornalista Raimondo De Magistris si è espresso sulla sessione di calciomercato che inizierà mercoledì prossimo. Secondo lui, viste le tante difficoltà a livello economico e le restrizioni interne ed esterne, per l’Inter non sarà un mese di gennaio facile.

SITUAZIONE COMPLESSA – “Un passo indietro alle prime due c’è l’Inter, e non solo per quello che dice la classifica. A dicembre alcuni nodi sono giunti al pettine e mai come adesso Luciano Spalletti dovrà essere bravo per non perdere ulteriore terreno e restare in scia della coppa di testa. Nonostante le recenti sconfitte, il lavoro del tecnico di Certaldo resta comunque eccezionale. È riuscito a coprire falle evidenti di una rosa squilibrata, che ha un paio di limiti chiari e che lo stesso Spalletti – leggendo tra le righe i suoi castelli di parole – ha evidenziato. Eppure, assecondare le richieste dell’allenatore per Walter Sabatini e Piero Ausilio sarà operazione tutt’altro che semplice. Anche per questo gennaio Suning ha imposto l’autofinanziamento: prima vendere e poi acquistare con quei soldi. Molto più facile a dirsi che a farsi, soprattutto nella situazione in cui versa l’Inter perché sul mercato ci sono giocatori strapagati e che guadagnano tanto. João Mário e Gabigol sono costati settanta milioni di euro e oggi, anche se li metti dichiaratamente sul mercato, o li cedi in prestito o metti in conto una pesante minusvalenza. Stesso discorso per Marcelo Brozović: chi ti garantisce quindici-venti milioni di euro per un centrocampista potenzialmente completo che fa della discontinuità il suo marchio di fabbrica? La domanda è retorica e racimolare soldi in queste condizioni è operazione quasi proibitiva”.







ALTRE NOTIZIE