Mondo Inter

De Grandis: «L’Inter è rimasta squadra, può fare bene in Champions»

Stefano De Grandis, ospite negli studi di Sky Sport, ha parlato dell’Inter che, dopo il pareggio in casa della Sampdoria nell’ultima di campionato, è chiamata alla prima sfida di Champions League contro il Real Madrid.

INTER SQUADRA VERA – De Grandis sottolinea il fatto che l’Inter abbia mantenuto un’identità nonostante le cessioni importanti di quest’estate lodando il buon lavoro svolto fino a questo momento dal tecnico Simone Inzaghi: «A Inzaghi do 7 perché è vero che ha pareggiato l’ultima, però ha dato identità nonostante abbia perso Lukaku e Hakimi. L’Inter va più forte della Juventus. Inzaghi fa il suo gioco, anche se ha sofferto l’aggressività della Sampdoria. Do 7 anche a Dimarco perché è un tuttofare, un pittore a tutto tondo, secondo me uomo in più dell’Inter. Inzaghi lo ha messo come terzo difensore per avere uno che si sa sganciare e impostare, ha esordito per la squadra che tifava da ragazzino ed era contento. Poi ha fatto anche gol. Uno come Dimarco, fatto in casa, che ottiene risultati, va messo in evidenza. In questo c’è la bontà del lavoro dell’Inter».

GIOCATORI IMPORTANTI – De Grandis parla dei giocatori importanti di cui è composta la rosa dell’Inter: «Lautaro Martinez e Dzeko possono bastare perché l’Inter ha perso titolari importanti, ma è una squadra, è rimasta tale. Ha un centrocampo che funziona. Barella è multitasking, di lato poi ha giocatori importanti come Dumfries che ha fatto vedere personalità. A me l’Inter piace. Una cosa che non mi piace di Inzaghi è che a volte sembra partire con le sostituzioni già in tasca prima della partita. E’ una squadra che ha dimostrato che a prescindere dalle cessioni vale e può fare benissimo anche in Champions».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button