Mondo Inter

D’Amico: «Suning? Conte ha capito! Fra Inter e Juventus un vantaggio»

L’agente D’Amico è dell’idea che Conte abbia fatto bene ad andare via dall’Inter, a causa di Suning. In collegamento con “La Domenica Sportiva Estate”, ha poi definito la Juventus leggermente favorita per la nuova Serie A.

CONFRONTO – Meno di una settimana al via della Serie A e l’agente Andrea D’Amico valuta le favorite: «A mio avviso la Juventus ha ancora un margine, a livello di rosa, importante sull’Inter. L’anno scorso è stato lo scudetto di Antonio Conte: nonostante Andrea Pirlo abbia vinto Coppa Italia e Supercoppa Italiana ha pagato dazio in campionato. Conte è stato capace di ricompattare la squadra, soprattutto dopo l’eliminazione dalla Champions League e con tutti i problemi economici che affliggevano il club fin da novembre. A maggior ragione, con le partenze di Achraf Hakimi e Romelu Lukaku, la rosa della Juventus è più performante di quella dell’Inter: la vedo ancora leggermente in vantaggio, per quanto possano valere queste considerazioni adesso».

SUNING IN CRISI – D’Amico non è sorpreso dalle difficoltà finanziarie dell’Inter: «È la conseguenza di una situazione economica frutto di tanti altri fattori. Comunque è chiaro che la pandemia ha messo in ginocchio grandi settori, un po’ tutti i comparti ne hanno subito delle conseguenze: anche il calcio. Suning è andata in difficoltà, naturalmente la prima a soffrirne le conseguenze è stata la squadra cinese (il Jiangsu Suning, ndr), che è scomparsa. Era imprescindibile poter cedere questi giocatori, per non rischiare di fallire a livello economico. È stata una necessità e ben ha capito Conte che i programmi erano cambiati. Ha preferito, da vincente, abbandonare la squadra e fare una transazione con la società piuttosto che continuare un percorso».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button