Dal Pino: “Serie A non ascoltata. Riapertura stadi? Qual è problema se…”

Articolo di
19 Settembre 2020, 12:56
Paolo Dal Pino presidente Lega Serie A Paolo Dal Pino presidente Lega Serie A
Condividi questo articolo

Intervistato nel corso della trasmissione radiofonica “Deejay Football Club”, Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A, ha parlato della riapertura degli stadi e non solo

STADI – Queste le parole di Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A. «Se sarò tra i mille che entreranno allo stadio? Ahimé no. Non ci sarò, sarò escluso. Devo dire molta confusione nonostante da parte nostra di sia tentato di dare forza alla pianificazione. Se il calcio viene consultato? Il calcio, se si deve parlare, la Figc è una cosa, la Serie A è un altro tipo di discorso. Come presidente della Serie A, se si deve parlare della riforma dello sport, non ha alcun ruolo né è stata sentita. Abbiamo una serie di appunti che al momento giusto tireremo fuori, però è spiacevole dirlo ma nessuno ci ha mai chiamato. Al di là di tutto però devo dire che, prima di parlare di riforma dello sport, si dovrebbe parlare del presente. Abbiamo fatto un documento con 100 pagine, fatto con i migliori consulenti che ci siano in circolazione per riaprire progressivamente gli stadi. Nessuno ci ha mai chiamato per affrontare, per discutere questo lavoro. Risposte ironiche rispetto ai nostri interventi? Io ho letto un pezzo, dove si parla di comportamenti permalosi. Io credo che, in un momento come questo, l’ironia o l’essere permaloso dovrebbero essere messi da parte. La Serie A è tra le industrie più importanti italiane. Diamo lavoro tra tutto più o meno a 300mila persone circa e meritiamo rispetto. Bisogna affrontare le cose pianificando e dialogando e credo che da parte nostra ci sia un movimento merita ascolto».

RIAPERTURA – Dal Pino sulla riapertura degli stadi. «In questo momento il Paese cerca di ripartire, tra scuole, viaggi… Perché in metropolitana, in autobus, a scuola, nelle aziende si rispettano le distanze e in uno stadio non possono avere un tifoso ogni cinque sedie come in Germania? Quale sarebbe il problema in uno stadio di 50-60-70mila persone? Bisognerebbe sono sedersi, parlarne e pianificarlo. Speriamo che questo tema abbia l’attenzione».

DIRITTI TV E PLAYOFF – Dal Pino sui diritti televisivi e l’ipotesi playoff. «Abbiamo appuntamenti e progetti fondamentali per la trasformazione della Serie A in una media company che farebbe arrivare fondi in Italia per un miliardo e mezzo. Si sta lavorando ad ipotesi di backup nel caso in cui non si riesca a concludere la stagione per ragioni straordinarie. I playoff sono tra le ipotesi. Si è discusso solo internamente, però il campionato resta quello che è. I playoff sono un backup».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE