Mondo Inter

Daino: “Milan stanco, reazione Inter automatica! Ma quel volto di Conte…”

Daino – ex difensore del Bologna -, ospite negli studi di “Monday Night” su Sportitalia, analizza quanto successo nel Derby di Milano più dalla prospettiva rossonera, essendo anche ex Milan. Più demeriti altrui che meriti dell’Inter dopo il netto 4-2 di San Siro

MILAN INESPERTO, INTER FORTE – A distanza di oltre 24 ore ci si chiede ancora perché del black-out rossonero, Daniele Daino prova a dare il suo punto di vista: «Nella ripresa c’è stato un problema mentale, sicuramente. Primo tempo straordinario del Milan. A un certo punto il volto di Antonio Conte, ripreso dalla TV, era quello di chi pensava: “E mo che faccio?”. Non si era mai visto il Milan preparare una partita giocando così alta, offensiva e in pressione in tutti i reparti. Il Milan ha giocato con il baricentro all’altezza del centrocampo ed è stato molto bello vederlo così. Poi, finito il primo tempo, dopo aver dominato l’Inter, da calciatore ci si aspetta la reazione. Una reazione che per l’Inter era automatica. Ma per il Milan, affinché l’Inter non riprendesse in mano la partita, erano fondamentali i primi 15 minuti del secondo tempo. Quando ho visto che l’Inter ha trovato l’1-2 con il gol bellissimo di Marcelo Brozovic dopo 5 minuti, ho capito che la squadra poteva accusare il colpo dal punto di vista psicologico. Al di là della bellezza del gol, il problema è quando è avvenuto. Il Milan doveva entrare concentrato nei primi 15 minuti, che facevano veramente la differenza contro l’Inter. Tanto che sul 2-2 poteva finire così, infatti il 3-2 è nato da un calcio piazzato. Certo, Stefan de Vrij è un grande colpitore, ma Alessio Romagnoli non è stato concentrato in marcatura. Questo è un episodio fondamentale. Sul 3-2 ormai la forza e la qualità di una squadra come l’Inter fanno la differenza. È vero che con Zlatan Ibrahimovic il Milan è migliorato, indubbiamente, però se oltre a Ibrahimovic questa squadra ne avesse avuto anche uno in difesa e uno a centrocampo, sono convinto che il derby sarebbe stato gestito in maniera differente. La squadra rossonera è giovane e non ha retto l’avanzata dell’Inter dopo aver trovato l’1-2. Inter all’arrembaggio nella ripresa, partita ovviamente capovolta, anche perché il Milan nel primo tempo ha speso tante energie senza far rifiatare la squadra nerazzurra e questo l’ha pagato». Questo il parere di Daino su Inter-Milan.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.