Curva Nord striglia Inter: tanto amore ma poca pazienza! Ora fiducia – GdS

Articolo di
28 agosto 2018, 08:52
Curva Nord

“La Gazzetta dello Sport” parla del calore che ha accolto l’Inter al suo ingresso a San Siro. La Curva Nord ama la squadra ma la striglia: senza impegno nessun risultato possibile. Ma ci vuole fiducia.

POCA PAZIENZA – Prima quello striscione apparso in Curva Nord (“Società: promesse mantenute, richieste tutte rispettate. Mister e giocatori: no scuse, no parole, testa bassa e vincere”), poi i fischi ad accompagnare i giocatori nello spogliatoio. Queste prime giornate hanno confermato l’amore che i tifosi nerazzurri hanno nei confronti della squadra – abbonamenti sold out, oltre 59 mila per vedere Inter-Torino -, a cui in cambio esigono risultati subito.

IL TIFO SA – Luciano Spalletti ha parlato di “troppa pressione”, ma con una campagna acquisti così, è chiaro che i tifosi si aspettano molto da quest’Inter. Con questi giocatori, è lecito pensare all’Inter come a una delle più probabili pretendenti al titolo, l’anti-Juventus. I tifosi hanno già preso di mira sui social alcuni giocatori che sono risultati troppo approssimativi. Non è passato inosservato l’erroraccio di Samir Handanovic, il digiuno di Mauro Icardi e le sostituzioni un po’ confusionarie di Spalletti (soprattutto l’ingresso last minute di Lautaro Martinez).

SERVE FIDUCIA – Tra gli ex nerazzurri, invece, trapela più fiducia. «Bisogna capire da dove si parte. Se si parla di Inter come della nuova anti-Juventus, allora le attese diventano alte. In questo sto con Spalletti: Luciano ha ragione a dire che l’Inter è nel gruppo delle inseguitrici con Roma, Napoli e Lazio. Le partite di agosto le prendo con la dovuta calma: serve tempo» così Beppe Bergomi ai microfoni di Sky nel dopo partita di Inter-Torino. Per Roberto Boninsegna, invece, i nerazzurri hanno una lacuna evidente: «La partita contro il Torino conferma che a questa squadra manca un regista».







ALTRE NOTIZIE