Mondo Inter

Cruz: «Juventus e Arsenal partite più belle. Contento per argentini Inter»

Cruz, ex attaccante Inter dal 2003 al 2009 ha parlato al Match Program ufficiale della formazione nerazzurra in vista di Inter-Juventus. El Jardinero ha ricordato le partite più belle e i vari compagni e rivali incontrati in carriera. Infine, ha voluto fare una piccola chiosa per Correa e Lautaro Martinez

JUVENTUS E ARSENALCruz ricorda le due sfide di Torino e Londra: «Mi sono reso conto fin da subito di quanto fosse importante e attesa la sfida contro la Juventus. Il livello di concentrazione doveva essere altissimo ed io dovevo dare il meglio, fare gol. Per questo la partita più bella in assoluto per me è stata il 3-1 a Torino, aperto con il gol su punizione all’incrocio dei pali di Gigi Buffon e chiusa con una doppietta personale. Abbiamo vinto e dominato e tutto il popolo interista è stato felice. Per la vittoria contro l’Arsenal, un successo storico ad Highbury, aperto dal mio primo gol con questa maglia e chiuso da van Der Meyde e Martins contro una squadra fortissima».

RIVALI E COMPAGNICruz fa un rendiconto dei giocatori con cui e contro cui ha giocato: «I difensori più tosti? Ricordo Ivan Cordoba quando ero a Bologna e lui era all’Inter era difficilissimo giocare, poi Walter Samuel l’ho affrontato quando lui era alla Roma ed era un vero muro. Jaap Stam mi faceva sempre faticare, l’avevo incontrato quando giocavo in Olanda al Feyernoord e lui giocava al PSV, e poi Paolo Maldini. Il compagno con più classe? Ne ho avuto diversi all’Inter come a Bologna, da Locatelli a Beppe Signori, tra i nerazzurri ci sono Luis Figo, Patrick Vieira, Alvaro Recoba… Il compagno più simpatico che ho avuto all’Inter invece è Francesco Toldo, siamo ancora amici».

QUALITÀCruz ha parlato anche della sua carriera: «Sapevo quali erano le mie qualità e andavo sempre a cercare la porta, ogni palla che arrivava era sempre buona per fare gol. Nella mia carriera e all’Inter mi ha aiutato molto la velocità e calciare con entrambi i piedi, destro o sinistro, per me era indifferente. Per questo, pur condividendo lo spogliatoio con grandi campioni ho sempre avuto la fortuna di giocare molto».

ARGENTINI − Infine, Cruz elogia Correa e Lautaro Martinez: «Oggi ci sono altri due argentini nell’attacco nerazzurro. Joaquin Correa ha fatto un grande esordio, è un giocatore che capisce molto bene il gioco. Lautaro Martinez è cresciuto e sta dimostrando tanto, sono contento per loro».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button