Cruz: “Inter e Bologna rimaste nel cuore. Lautaro Martinez e Lukaku…”

Articolo di
5 Luglio 2020, 17:05
Condividi questo articolo

Cruz è un grande ex di Inter-Bologna, che inizierà fra pochi minuti. L’ex attaccante argentino è intervenuto nell’immediato prepartita su Inter TV, anticipando i temi della partita e dando un giudizio su Lautaro Martinez e Lukaku.

GRANDE EXJulio Ricardo Cruz ha difficoltà nel rispondere per chi farà il tifo: «È una domanda molto difficile, perché sono tutte e due squadre dove ho giocato e mi sono rimaste nel cuore. Il Bologna è stato l’inizio della mia carriera in Italia, molto importante. Mi fa piacere per Sinisa Mihajlovic, perché è stato un compagno, un amico e una persona speciale. Mi fa piacere che stiano facendo questo bel campionato, lottano per andare in un posto in Europa League. Però c’è anche la mia Inter, dove ho vissuto tutta la gioia nel calcio italiano. Adesso è in una posizione importante quando mancano poche partite per il campionato, lottano ancora per lo scudetto e penso possano ancora farcela a riacciuffarlo».

LE PUNTE – Cruz parla di Romelu Lukaku e Lautaro Martinez, titolari in Inter-Bologna (vedi formazioni): «Tutti e due sono molto forti. A me Lukaku piace tantissimo, è un giocatore che gioca per la squadra e che sa trovare il gol da bomber. Lautaro Martinez è un ragazzo che sta crescendo: per me ancora non è esploso del tutto, anche se sta facendo molto bene. Credo che abbia la tranquillità, la voglia di giocare e l’affetto dei compagni e dei tifosi dell’Inter. Questa è una cosa molot importante, mi auguro possano continuare a fare bene per loro e per il bene dell’Inter».

SITUAZIONE CLIMATICA – Cruz conclude criticando l’orario della sfida: «Guardando un po’ le partite credo ne stiano giocando troppe insieme. È un campionato che va finito, ma non è giusto far giocare così tante gare di seguito. Il caldo non è una cosa buona, soprattutto a Milano, ma mi auguro che i giocatori continuino a fare questa partita come la scorsa. Ho visto che tutti stanno bene, non mi è sembrato ci sia un grande affaticamento guardando anche le altre squadre. A Milano fa molto caldo, non ho capito il perché di quest’ora (le 17.15, ndr)».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE