Criscitiello: “Sabatini all’Inter maturo, lavora meglio. Lisandro…”

Articolo di
15 gennaio 2018, 00:24
Michele Criscitiello

Nel suo editoriale per il sito “TuttoMercatoWeb” il direttore Michele Criscitiello elogia Walter Sabatini per come sta agendo da coordinatore tecnico delle squadre Suning, in particolare dell’Inter. A Milano avrebbe capito anche come lavorare lontano dai riflettori.

RISALITA – “Walter il Magnifico lo abbiamo osannato, a Palermo. Distrutto a Roma. A Milano ci sta piacendo. Perché parla poco ma lavora tanto. Fa il direttore sportivo e non si improvvisa presidente o paladino della giustizia, come a Roma. Il suo arrivo all’Inter l’ha fatto maturare, anche se non parliamo più di un ragazzino. E sapete cosa vi dico? Senza soldi in tasca Walter lavora meglio. Non può spendere e spandere e non deve fare le trattative che, non sempre, gli riescono benissimo. È un uomo di calcio e non un mercante. Si vede. Adesso che l’Inter non può spendere soldi lui inventa. E inventa bene. Deve fare scommesse su calciatori reduci da infortuni o ancora non esplosi. Certo, non può andare sulle certezze altrimenti dovrebbe spendere tanti soldi e quelli non ci sono. Chi si lamenta di Lisandro López non ha capito che, innanzitutto, questo passa il convento e poi che non deve partire come titolare assoluto. Buona anche l’operazione Rafinha Alcántara. Per modalità e per aspetto tecnico. Anche qui qualche neo deve esserci, altrimenti il Barcellona se lo sarebbe tenuto in Spagna. L’enigma è la condizione fisica ma i medici avrebbero già garantito sul recupero del ragazzo. Caro Walter, continua così e torna quello di Palermo. Il Walter di Roma non ci è piaciuto, a Milano la nebbia dell’alba ti fa bene, forse perché ti ricorda la nebbia (di fumo) che aleggia nel tuo ufficio”.







ALTRE NOTIZIE