Criscitiello: “Inter, Marotta porta solo scompensi! Politano? Mi sbagliavo”

Articolo di
5 novembre 2018, 09:15
Michele Criscitiello

Nel suo editoriale per il sito “TuttoMercatoWeb” il giornalista Michele Criscitiello avvisa l’Inter su Giuseppe Marotta, che potrebbe turbare l’armonia dirigenziale e soprattutto la posizione di Piero Ausilio. Successivamente ha elogiato quanto fatto da Matteo Politano in questi suoi primi mesi in nerazzurro.

ATTENZIONE AI CAMBI – “L’Inter continua a splendere e gran merito va attribuito a Luciano Spalletti che ha saputo tenere la barca ferma anche quando è arrivata la mareggiata. La squadra c’è, a conferma che Piero Ausilio in estate ha fatto un ottimo lavoro: quando si muove da solo fa sempre buone cose sul mercato, quando gli mettono un tutor o un esterno prende schiaffi non per colpa sua. Adesso, un eventuale arrivo di Giuseppe Marotta porterebbe solo scompensi in un club che, finalmente, forse ha trovato la stabilità che ha preso il posto della follia. Certamente l’Inter dovrà ancora confermarsi, ma i segnali che sta facendo vedere sono ottimi. Eccezionali. La squadra gioca bene, crea e concretizza. Gli indizi sono tanti e se in un gruppo riesci a dare un ruolo anche a Roberto Gagliardini e Joao Mario, ormai ai margini, significa che in settimana lavori bene in campo e fuori. Se lo merita l’Inter ma se lo meritano soprattutto gli interisti che hanno continuato a riempire San Siro anche quando le cose sembravano andare in frantumi”.

RENDIMENTO SORPRENDENTE – “Un piccolo passaggio lo merita un singolo di Appiano Gentile: Matteo Politano. Ha avuto un impatto straordinario con una big e si sta meritando l’Inter con i fatti. Cristian Bucchi me ne parlava benissimo, come calciatore e uomo, forse queste sue qualità rispecchiano il valore del top player. Perché è quello che sta diventando all’Inter Politano. Un giocatore eccezionale al quale non avrei dato un euro al suo arrivo a Milano. Sì, buon giocatore ma da Sampdoria, Udinese, Torino… nulla di più. Mi sbagliavo. Eccome. Il ragazzo ha grandissime qualità e, se da una parte tutti scommettevano su Simone Verdi top a Napoli e Politano flop a Milano, oggi il mondo è capovolto. Il mercato è strano ma il campo è un giudice severissimo. Quello che in estate sembrava oro non luccica e quello che sembrava un pacco è diventato un pacco regalo. Bravo Politano, una bella storia del nostro calcio che merita di continuare a scrivere pagine così belle”.







ALTRE NOTIZIE