Criscitiello: “Ausilio bravo, ma non sul piano B: uno come Modric serve all’Inter”

Articolo di
13 agosto 2018, 08:08
Michele Criscitiello

Michele Criscitiello – Direttore di “Sportitalia” e “Tutto Mercato Web” -, nel consueto editoriale del lunedì per il portale stesso, indica l’Inter come seconda forza del campionato ed elogia Ausilio, a cui però fa anche una tirata d’orecchie per la mancanza (per ora…) di un piano B senza Modric

MODRIC E IL (NON) PIANO B – “La Juventus era più forte e lo sarà sempre di più, l’Inter non è più una squadra improvvisata come negli ultimi anni, ma ha doppie e triple soluzioni in ogni zona del campo. […] L’Inter sognava, o sogna, Luka Modric, e ne avrebbe bisogno come il pane dopo una pasta al pomodoro. Un discorso è fare il centrocampo Modric-Marcelo Brozovic, un altro è fare Brozovic-Roberto Gagliardini. Piero Ausilio tenta il colpo della vita. Non c’è un piano B, ma qui sbaglia. Perché Modric o non Modric, Luciano Spalletti in quella zona del campo necessita di un rinforzo di qualità”.

AUSILIO FINALMENTE TOP – “Sicuramente, da quando lavora all’Inter, questo è stato il miglior mercato di Ausilio. Intelligente, economico e strategico. La difesa è la migliore del campionato. Sulla carta. Spalletti ha uomini per giocare con quattro-cinque moduli diversi. Dietro puoi giocare a tre o a quattro in base all’avversario, al meteo o al giorno della settimana. Ausilio ha comprato giocatori forti spendendo poco e giocatori fortissimi spendendo nulla. Più di questo non avrebbe potuto fare. Quando ha cannato le operazioni lo abbiamo detto, ma adesso gli va dato il merito di aver condotto un grande calciomercato. Certamente chi dovrà emettere il verdetto sarà il campo, ma parlare prima non è da tutti, parlare dopo basta leggere i risultati della domenica”.







ALTRE NOTIZIE