Conte-Sarri, scintille non casuali: ecco i precedenti – GdS

Articolo di
16 settembre 2019, 09:52
Maurizio Sarri e Antonio Conte

La “Gazzetta dello Sport” sottolinea che le scintille tra Conte e Sarri vengono da esperienze passate in cui i due si sono inseguiti.

I PRECEDENTI – Le prime scintille tra Conte e Sarri sono arrivate dopo tre giornate. Le frasi arrivano a distanza di poche ore e non sono un caso: tutto va collegato al recente passato. Sarri e Conte si incrociano ad Arezzo, Serie B. Panchina che scotta e brucia tutti e due gli allenatori. Conte viene esonerato a fine ottobre e sostituito proprio da Sarri, che cambia totalmente l’approccio con la squadra. Ma porta a casa poco o nulla, l’allora presidente Piero Mancini infatti richiama Conte, che un giorno del maggio 2007 dice: «Non voglio dare colpe a nessuno, ma il calo avuto dalla squadra a gennaio e a febbraio è sotto gli occhi di tutti». Pizzicata. Per la cronaca, a fine anno l’Arezzo non eviterà la retrocessione, complice una penalizzazione.

A LONDRA – Avanti di dieci anni, la staffetta si ripropone, stavolta al Chelsea. Conte va via da Londra con strascichi legali, Sarri arriva, parte in tromba e a novembre racconta: «Non mi aspettavo un inizio così, qui non ho trovato grande organizzazione tattica». Il febbraio successivo rincara la dose: «Qui l’idea era giocare e vincere con un altro modulo, ripartendo in contropiede. Io sono un sognatore e voglio che i miei giochino secondo la mia visione, con il possesso palla e il controllo della partita». Non ci vuole molto a capire che si parla di due mondi diversi che non solo non si toccano, ma neppure hanno la minima intenzione di farlo.

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE