Mondo Inter

Conte sull’Inter: «Lasciato una squadra fatta. Al Tottenham riparto dall’ABC»

Conte ha allenato stasera per la prima volta da ex allenatore dell’Inter, nel rocambolesco 3-2 del Tottenham sul Vitesse in UEFA Europa Conference League (vedi articolo). Intervistato da Sky Sport parla del suo passaggio dai nerazzurri ai londinesi.

IL PASSAGGIOAntonio Conte parla del suo arrivo al Tottenham: «Sicuramente il club ha delle infrastrutture incredibili. Lo stadio è di proprietà, penso che sia qualcosa di fantastico. C’è un training ground che è difficile da raccontare se non lo si vede, veramente top. Io penso che il club abbia lavorato molto bene, noi adesso a livello calcistico dobbiamo cercare di ritrovare un po’ di equilibrio e avvicinarci noi al livello delle infrastrutture del club. Sono venuto qui perché so che posso lavorare in una determinata maniera, sono contento perché c’è la possibilità di fare questo. Bisogna trovare tempo e avere pazienza, ho ricominciato da capo e lasciato una squadra fatta e finita (l’Inter, ndr). Adesso ricomincio da capo, quando ricominci da capo si riparte dall’ABC».

LA SCELTA – Conte prosegue indicando in Daniel Levy, presidente del Tottenham, l’uomo che l’ha convinto: «Come ho deciso? Sicuramente per la volontà del presidente, l’insistenza che lui ha avuto nel farmi capire dove andavo e cosa avrei trovato. Ripeto: penso che il presidente sia un visionario, che ha fatto un qualcosa di incredibile per quello che ha creato fuori. È inevitabile che, alla fine, a livello calcistico devi sistemare un pochettino le cose. Sono venuto qui per far cercare di crescere la squadra, per equipararsi un po’ perché il club è al top».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button