Conte ha allargato le rotazioni e l’Inter ha risposto presente – CdS

Articolo di
30 settembre 2019, 09:55
Antonio Conte

Il “Corriere dello Sport” sottolinea come Conte nelle ultime partite abbia testato alcune riserve dell’Inter e queste abbiano ben risposto sul campo.

ROTAZIONI ALLARGATE – Biraghi contro la Lazio. Poi Sanchez e Bastoni contro la Sampdoria. Nello spazio di due gare, Conte ha allargato la rosa dei suoi titolari. Era un obiettivo annunciato e il tecnico nerazzurro l’ha subito centrato, a conferma che in questo primo scorcio della sua avventura interista non sta di fatto sbagliando una mossa. Peraltro, avere più margini per scegliere chi mandare in campo è un’esigenza. Per continuare a correre in campionato, tenendo botta pure in Champions, infatti, occorre ruotare gli uomini e gestire le risorse. La speranza del tecnico leccese è poter incassare subito i dividendi delle ultime mosse, visto che davanti c’è la doppia sfida con Barcellona e Juventus. Al Camp Nou e poi con i bianconeri giocheranno i migliori. Il vantaggio è che alcuni di loro la scorsa settimana hanno potuto tirare il fiato.

ESORDIO IN DIFESA – La notizia migliore, comunque, è il debutto di lusso di Bastoni. A 20 anni, vestire per la prima volta la maglia dell’Inter e non tradire la minima incertezza non è roba per tutti. Per di più, il difensore cresciuto nell’Atalanta si era fatto ammonire all’alba del match: poteva rimanere condizionato, invece, ha continuato a giocare come se nulla fosse, sicuro, preciso e puntuale. Bastoni è l’unico centrale in rosa di piede mancino: già per questo è una risorsa importante. Ora che ha fatto vedere di poter reggere il palcoscenico anche dentro la rosa di una big, Conte potrà trovare gli incastri giusti per qualsiasi necessità. Non è stato pagato poco, vale a dire 31 milioni di euro compresi tutti i bonus, ma dovesse confermarsi su questi livelli allora i benefici sarebbero superiore ai costi, tenuto conto che ha ancora davanti tutta la carriera.

E IN ATTACCO – L’esordio dall’inizio di Sanchez, invece, era solo questione di tempo. E per la prima frazione, a Marassi, è stato davvero tutto perfetto. Poi, a inizio ripresa, ecco il secondo giallo per simulazione e quindi l’espulsione. Il cileno si è scusato con i compagni negli spogliatoi. Il suo errore poteva costare caro, invece l’Inter è comunque riuscita a portare a casa i 3 punti e tutto si è ridimensionato. Anche se, in ogni caso, arriverà la multa da parte del Giudice Sportivo. Alexis non ci sarà domenica prossima con la Juve, ma è in corsa per una maglia da titolare per il Barcellona. Da capire, però, se Conte lo giudicherà in condizione per affrontare un’altra gara dall’inizio in tempi così ravvicinati. Al Camp Nou, però, si presenterà da ex e quindi potrebbe avere stimoli particolari.

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE